Etichette

giovedì 23 maggio 2013

Il Gufo Postino # 31


Bentornati in questa Foresta Incanta, creature del bosco!
Torno sul blog con questa rubrica, che altro non è che la mia versione di "In my mailbox". Per chi ancora non la conoscesse, ecco di cosa si tratta: il Gufo Postino consiste nel presentare i libri acquistati, regalati, prestati o ricevuti.... per rendere più accattivante la presentazione, io e la mia sorellina Yvaine del blog Il Pozzo dei Sussurri abbiamo pensato di lasciarvi, insieme alla trama, anche l'incipit dei libri in questione, di modo da darvi un piccolo assaggino ^^ La rubrica verrà postata da me il giovedì, ovviamente i giovedì in cui il Gufo Postino mi avrà mandato qualcosa =)

Ecco qui cosa mi ha portato il Gufo Postino queste ultime due settimane! 

Per questo libro, che ho avuto modo di recensirvi ieri, ringrazio la mia dolce metà, che me lo ha inaspettatament regalato =)

Trama:
Arrivata nella casa del nonno, l'intraprendente Emily si accorge ben presto che gli abitanti di Mullaby si guardano bene dall'aiutarla. Anzi, i vecchi conoscenti della madre sembrano volerla evitare, come se il suo nome fosse avvolto da un maleficio. E mentre Mullaby finge una vita tranquilla, Emily realizza che i misteri e le stranezze sono all'ordine del giorno - stanze dove la carta da parati cambia a seconda dell'umore di chi la guarda, un uomo gigante "così alto da riuscire a vedere ciò che accadrà domani", strani fasci di luce che spazzano i cortili a mezzanotte. E una bizzarra vicina, Julia, con le braccia piene di cicatrici, che sforna in continuazione biscotti davanti alla finestra spalancata. Come mai nessuno vuole rammentare gli anni della giovinezza della madre di Emily? E cos'è quella storia d'amore, di cui si parla a mezza voce, che ha spezzato il cuore e la vita di un giovane del paese? La verità non è quella che Emily si aspettava. Perché in quel paese di curiose stramberie, dove il tempo scorre più lentamente che in ogni altro luogo, la fortuna sorride a chi sa assaporare il lato magico della vita. 

Incipit:
Emily tardò qualche istante a rendersi conto che l'auto si era fermata. Alzò gli occhi dal braccialetto con i ciondoli, che girava distrattamente  intorno al polso, e guardò fuori dal finestrino. Le due querce gigantesche nel giardino davanti alla casa sembravano signore nervose colte a metà di un inchino, i vestiti di foglie, verdi e inamidati, che ondeggiavano al vento.



Questi due invece sono i miei due acquisti, dopo un sacco di tempo che non compravo libri di tasca mia =P

Trama:
Claire è una Waverley e conosce bene le magiche proprietà di frutti e fiori che crescono nel suo giardino. Dalla nonna, Claire ha ereditato la grande casa in cui vive sola e ricette preziose che possono cambiare il destino delle persone. I nasturzi inducono a mantenere i segreti, le bocche di leone spengono la passione e la lavanda... Tuttavia, la sua è una vita tranquilla. Almeno fino al giorno in cui la sorella Sidney, scappata di casa dieci anni prima, bussa inaspettatamente alla porta e fa vacillare il muro che Claire ha costruito attorno al proprio cuore. 
Incipit:
A ogni falce di luna, senza eccezioni, Claire sognava la propria infanzia. Cercava sempre di rimanere sveglia quelle sere in cui le stelle scintillavano, e la lunaera solo una scheggia che sorrideva provocatoria al mondo laggiù, come le belle donne sui vecchi cartelloni che pubblicizzavano sigarette e succo di limetta.


Trama:
Una classe d'asilo in visita al Salone del libro di Torino. Una baby-sitter romena appassionata di letteratura. Due coppie di genitori più o meno affannate, più o meno in crisi, più o meno felici nella giungla quotidiana, tra la routine del lavoro e le distrazioni del cuore. E, soprattutto, due bambini: Leone, che si chiama così per davvero, e Orso, che avrebbe un nome meno "feroce" ma non vuole essere da meno del suo amico. Leone e Orso non si conoscono fino a quando, proprio nella stessa mattina di caos e di carta, non si perdono entrambi tra gli stand della Fiera. E mentre le maestre, la tata e i genitori si mettono a cercarli tra i corridoi del Lingotto in un crescendo di preoccupazione, ai due dispersi si aggiunge Giulia, la fidanzatina di Orso. Questo bel "terzetto di evasi", ignorando i richiami, come in una meravigliosa avventura esplora i padiglioni e va alla scoperta delle sorprese che si nascondono tra le pagine dei libri, anche quelli dei grandi, anche quelli "senza figure". Perché i libri, a differenza degli adulti, non hanno mai fretta, non cambiano discorso nelle situazioni delicate, giocano con la fantasia e trovano le parole per ogni emozione. Una favola delicata e divertente che ci racconta quanto fitta è la trama che unisce la vita alla letteratura, quanto la poesia di una pagina può cambiare il senso della nostra piccola grande storia.

Incipit
"La naiba, accidenti, niente che quadri!"
Codrina ha un moto di disappunto e si mordicchia le unghie in cerca di soluzione.
Ha consultato su internet il sito del Salone del libro e ha visto che venerdì 11 maggio alle 15 Mircea Cartarescu, il suo scrittore preferito, terrà un incontro nello spazio di Casa Romania, ma anche letto che il servizio di baby-sitting letterario al Bookstock Village comincerà solo alle 16.



Voi che ne pensate?

4 commenti:

  1. "Il profumo del pane alla lavanda" sarà una delle mie prossime letture!!!bellissimi acquisti!!!
    IL giardino dei raggi di luna, mi è piaciuto davvero tantissimo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi sapere come lo avrai trovato allora, visto che lo leggerai =)
      Anche a me Il giardino dei raggi di luna è piaciuto molto, come avrai capito =P

      Elimina
  2. Ho scoperto recentemente il tuo blog: complimenti, è proprio bello. E mi sei stata utile fin da subito perché ho immediatamente aggiunto in wishlist "Il giardino dei raggi di luna"!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow! Grazie =D sei molto gentile ^^ E sono contenta di esserti stata utile, in fondo il mio scopo è proprio questo ;)

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...