Etichette

martedì 4 dicembre 2012

Libri che... # 6


Bentornati nella mia Foresta Incantata!
Già da qualche settimana io e la mia gemellina Reina del blog Il Portale Segreto abbiamo inaugurato insieme "Libri che...", una rubrica che ci terrà compagnia a martedì alterni e che consiste nel presentarvi fino a un massimo di sette libri inerenti uno stesso tema scelto di volta in volta da noi. Per ognuno di essi spiegheremo brevemente i motivi che ci hanno indotto a sceglierlo. Se volete partecipare, potete postare i vostri libri inerenti al tema della settimana in un commento sotto al post =)
Il tema da noi scelto questa settimana è:
Libri che... sono ambientati nel Medioevo

Ecco i miei libri:
"I Pilastri della Terra" di Ken Follett: un libro che ho amato, uno dei miei preferiti, come già vi ho detto in mille modi. Grazie alle atmosfere descritte nel libro sono riuscita a calarmi perfettamente nell'epoca in cui è ambientato. Narra le vicende storiche e inventate che si susseguono nell'Inghilterra del Duecento e che circondano la costruzione di una Cattedrale. L'intreccio è perfetto, i personaggi magnifici e terribilmente veri... insomma, consigliato a tutti coloro che amano il fantasy storico!
"Mondo senza fine" di Ken Follett: è il seguito del precedente ed è ambientato un secolo dopo gli avvenimenti dei Pilastri. Anche qui l'epoca storica è ricostruita con maestria dall'autore, da quel che ricordo si fa particolare riferimento all'Inquisizione e alle persecuzioni di stregoneria. Il libro sembrava promettere abbastanza bene nei primi capitoli, poi però l'ho trovato ripetitivo, mi sembrava la copia del primo. L'ho abbandonato a metà, anche se vorrei ricominciarlo da capo, magari non era semplicemente il momento giusto per leggerlo...
"Mistero nella cattedrale" di Suzanne Barclay: lo lessi negli anni della mia adolescenza e ricordo che mi piacque davvero molto. Un libro breve ma intenso, lo ricordo abbastanza bene, non so dirvi se adesso susciterebbe in me lo stesso entusiasmo che invece suscitò qualche anno fa. E' un rosa storico con elementi di giallo che non guastano affatto all'interno della trama. Ricordo che mi appassionò davvero molto, non solo per la storia passionale, romantica e... focosa, ma anche per il mistero che aleggia tra le sue pagine.

"Hyperversum" di Cecilia Randall: anche questo lo lessi anni fa e mi piacque parecchio. Ho provato a rileggerlo l'anno scorso, ma l'ho trovato diverso da come lo ricordavo, è un libro per ragazzi, io pensavo fosse adatto anche agli adulti. E' comunque un bel libro, diverso dal solito e davvero ben documentato. Per chi non lo sapesse, parla di un gruppo di ragazzi che rimangono intrappolati in un gioco di ruolo, che li catapulta improvvisamente nella Francia del 1200. Dovranno imparare a sopravvivere in quel mondo così profondamente diverso dal loro assistendo agli importanti cambiamenti storici dell'epoca.

"La Cattedrale del Mare" di Ildefonso Falcones: lo ammetto, devo ancora leggerlo, quindi non so dirvi molto su questo romanzo. E' ambientato nella Barcellona del 1300, motivo per cui lo inserisco in questa puntata di "Libri che".

"Cavalieri d'onore" di Terri Brisbin: anche questo non l'ho ancora letto. E' ambientato nell'Inghilterra del XII secolo negli anni della lotta per il potere tra re Riccardo e il principe Giovanni. E' una storia di cavalieri e d'amore che mi incuriosisce, anche se non ho ancora trovato il momento adatto per dedicarmi alla sua lettura.

"Il nome della rosa" di Umberto Eco: ambientato nel 1300, è un libro che molti di voi conosceranno anche grazie alla trasposizione cinematografica che ne è stata tratta. Non ho avuto il piacere di leggere il libro nè tantomeno di guardare il film, ma spero di rimediare presto.
Con questo si conclude anche questo apppuntamento. A presto!


3 commenti:

  1. "I Pilastri della Terra" voglio leggerlo prima o poi... solo che è un bel malloppo! Devo smaltire un pò di letture prima :-)

    RispondiElimina
  2. Hyperversum l'ho letto anche io e mi è piaciuto molto!!
    Il nome della rosa è nella libreria ma ancora non l'ho preso in mano, ho visto il film però. Di Mondo senza fine ho seguito la serie televisiva che mi è piaciuta un sacco, quindi sono sicura che presto leggerò anche il libro. Così come farò con I pilastri della terra.

    RispondiElimina
  3. Io i pilastri della terra li ho letti, e mi sono piaciuti moltissimo, ma ti do ragione riguardo al seguito, non era a livello dei pilastri... E per quanto riguarda Umberto Eco, ho visto il film a scuola e del libro ne ho lette una manciata di pagine, ma ora ce l'hanno assegnato da leggere e lo devo fare, anche se devo ammettere che non m'ispira molto.. :)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...