Etichette

lunedì 24 settembre 2012

Lost in Nature # 5: Cronache di viaggio (parte 1)


Bentornati nella mia Foresta Incantata e buon inizio settimana!
Siete pronti per un altro piccolo viaggio alla scoperta della Natura? Bene, allora prima di inoltrarci tra gli alberi ricordo a tutti voi di cosa tratta questa rubrica...
Grazie a "Lost in Nature", vi accompagnerò tenendovi per mano nei luoghi incantati in cui mi condurrano i miei passi e che intrappolerò eternamente nella mia macchina fotografica. Le immagini saranno accompagnate da frasi, scritte di mio pugno o tratte dalla letteratura e dalla poesia, oppure ancora da un "resoconto di viaggio". Questa rubrica non ha cadenza fissa, la pubblicherò occasionalmente, ogni qualvolta avrò qualcosa da raccontarvi o un posto in cui guidarvi.
 
Oggi vi condurrò nei magici luoghi della mia vacanza in Valle Maira, nel basso Piemonte.

Tornare alla normalità dopo quattro giorni immersa nella Natura e nei luoghi meravigliosi e magici che ho visitato è stata davvero molto dura. La Val Maira è quasi del tutto incontaminata, ricoperta di vastissime foreste che credo non abbiano quasi niente da invidiare a quelle canadesi. Tutto è selvaggio e l'uomo convive con la Natura, basando la propria vita su attività legate ad essa, come la pastorizia, l'allevamento, la gastronomia e l'agricoltura. Tutto è un po' come un tempo da quelle parti: le casette sono piccole, basse e interamente in pietra, non è difficile incontrare case con cortiletti in cui ospitare cavalli, cani e altri animali. Non è raro neppure incontrare mucche al pascolo, pecore e caprette. I boschi sono sconfinati, in alcune zone sono costituiti prevalentemente da Castagni, Querce e Betulle, più in alto invece lasciano spazio ai maestosi Larici.
Il primo giorno ho avuto modo di percorrere un sentiero nel paesino in cui dormivo, e cioè San Damiano Macra. Il sentiero si inoltrava a tratti nel bosco e a tratti invece permetteva una vista panoramica di tutta la valle. 


Che posto magico! Passeggiando, mi sono imbattuta in fiori stupendi, che non avevo mai visto prima e di cui la Val Maira è veramente molto ricca.


In alcuni punti il suolo del sottobosco era tempestato di questo rosa pallido, mi sembrava di dover vedere una fatina sbucare da dietro l'angolo da un momento all'altro! Sì, perchè sembrava proprio il bosco delle fate ^^
E poi, chiacchierando un po' e camminando, quasi non mi sono accorta di un capriolo che passeggiava indisturbato poco più su rispetto a dove mi trovavo io. E' entrato nel folto degli alberi ed è sparito, con un silenzio surreale; sono rimasta minuti interi a fissare il punto dove era scomparso, incredula, sorpresa e speranzosa di rivederlo, ma Capriolo non ha voluto saperne di mostrare di nuovo il suo bel musetto. Proseguendo, mi sono imbattuta in funghi meravigliosi, e che grandi poi! Sembravano le casette dei Puffi xD Per non parlare poi dei ricci di castagne e delle ghiande del Rovere... il suolo ne era pieno!
E infine, eccolo qui: vi presento Re Castagno! 


Regna sovrano nei boschi di San Damiano e la sua mole non può lasciare indifferenti i passanti. Io stessa sono rimasta per un bel po' a guardare le venature profonde della corteccia di questo meraviglioso e maestoso albero, accarezzandola e guardando in alto fino a far perdere il mio sguardo nel fogliame sopra la mia testa. Il tronco di Re Castagno è talmente grande che non si riesce ad abbracciare da soli, e si contorce dando vita a forme davvero molto belle. 


Non posso descrivervi a parole la pace che si respira in quei luoghi, non posso spiegarvi le sensazioni che ho provato nel  respirare a pieni polmoni l'aria del bosco. Posso solo dirvi che mi sentivo una bambina: mi meravigliavo di qualsiasi cosa e ogni profumo, ogni foglia, ogni colore mi facevano salire le lacrime agli occhi e battere forte il cuore. Sì, la natura mi emoziona perchè non posso credere che ci sia così tanta bellezza al mondo. Una bellezza preziosissima che noi stiamo brutalmente distruggendo senza rispetto.  Madre Terra è una mamma paziente con i suoi figli, ma quanto potrà sopportarci ancora? 

Per il momento è tutto, vi lascio con un'ultima foto :




7 commenti:

  1. Risposte
    1. Eh già! Il mio cuore è ancora lì...

      Elimina
  2. Ma che meravigliosa meraviglia! E che bellissime foto Mirial! Un posto incantato davvero, conoscevo la Val Maira ma non così bene come me l'hai fatta conoscere tu. Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi assolutamente andarci! Comunque se vuoi conoscerla ancora meglio ho intenzione di pubblicare altri uno o due post al riguardo. Sono troppe le cose da raccontare ;)

      Elimina
  3. sembra proprio un luogo incantato questo qui...
    pani

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...