Etichette

venerdì 19 ottobre 2012

Speciale Halloween # 3


Bentornati nella mia Foresta Incantata, vampirelli!
Eh eh =) Halloween si avvicina sempre più e io, oltre a cambiare grafica e a proporvi speciali, vi cambio anche il soprannomignolo xD 
Questa settimana ho avuto qualche imprevisto, ma questo non mi ha impedito di farvi compagnia con un nuovo Speciale... da brivido!

Oggi vi presento le carte d'identità di qualche creatura spaventosa, una di quelle in cui potreste imbattervi nella notte degli spiriti, o più semplicemente una di quelle creature in cui si è soliti travestirsi. Anche se può sembrare banale o se credete di conoscere questi strambi soggetti, fate attenzione! Per voi sono andata alla ricerca delle notizie più antiche e delle vecchie credenze, quindi chissà che non vi stupiate quanto me nel trovare in questi personaggi qualcosa di nuovo e diverso...


Strano ma vero, nell'antichità non si credeva che il Vampiro avesse le zanne, caratteristica che ormai si è cristallizzata nell'immaginario collettivo. Anche la paura della luce del giorno è stata introdotta in epoca moderna, così come pure il tradizionale mantello in cui il Vampiro si avvolge. Ma come mai si è iniziato a credere in queste creature? 
L'opinione degli studiosi è che questa credenza si sia insinuata per via dell'ignoranza nei confronti di ciò che accade al corpo di un defunto una volta che esso viene seppellitto. Era diffusa l'opinione che il Vampiro perdesse sangue, come dice la stessa carta d'identità, e che il corpo risultasse gonfio o con un aspetto migliore di quando la persona era in vita. A tutti questi sintomi c'è una spiegazione scientifica ben precisa, ma un tempo la scienza non era evoluta quanto lo è adesso, motivo per cui queste caratteristiche portarono il popolo a dare una spiegazione tutta soprannaturale alla decomposizione del corpo dopo la morte. 


La droga in questione è una sostanza neurotossica di origine animale estratta dal pesce palla e da alcuni molluschi. Questi ingredienti indurrebbero la vittima in uno stato catatonico molto simile alla morte.

 

Il Licantropo può assumere diversi aspetti: dal lupo al gatto, dall'orso a un bovino, ma ognuno di questi esseri ha un elemento comune: la forza sovrumana che lo rende invicibile. 
In epoca medioevale, durante i processi dell'Inquisizione, si è reso necessario buttar giù una lista delle caratteristiche morfologiche del licantropo quando era in forma umana, al fine di riconoscerlo e abbatterlo. Inutile dirvi che per essere accusati bastava davvero poco... vi basterà leggere la carta d'identità.
Nella tradizione la licantropia non è contagiosa, dunque il contagio non avviene attraverso il morso, come tutti noi crediamo ancora oggi. Per diventare licantropi si credeva che bisognasse attuare una magia; ciò implica la consapevolezza della scelta da parte di chi desidera trasformarsi in quest'essere maledetto.

 
 
E' una figura ricorrente in tutte le tradizioni fin dall'antichità. Nelle tradizioni orientale, greca e romana il fantasma non era associato alla paura. La credenza più diffusa è che i Fantasmi siano apparizioni delle anime dei defunti.


Sono sicura che molti di voi conoscono la leggenda di Jack O'Lantern. Jack era un fabbro irlandese, astuto, avaro e grande bevitore. Egli incontrò il diavolo in persona e gli vendette quasi la sua anima, ma riuscì a giocare d'astuzia e a temporeggiare. Dopo varie peripezie e dopo essere riuscito ad evitare di essere venduto al demonio, Jack morì di vecchiaia. Il Paradiso lo rifiutò a causa dei peccati commessi in vita, così l'anima di Jack andò a bussare alle porte dell'Inferno, ma persino il diavolo lo rifiutò, condannandolo ad errare per sempre sulla Terra. Egli gli lanciò dietro un tizzone ardente proveniente dall'Inferno e Jack lo mise all'interno di una rapa che aveva con sè, creando in tal modo una lanterna. Se vi ricordate, nel primo Speciale vi avevo detto che le prime lanterne di Halloween erano costruite con le rape, le zucche furono introdotte molto dopo. La notte di Halloween lo spirito di Jack si aggira sulla Terra in cerca di pace e gli uomini sono soliti appendere una lanterna alla porta di casa per allontanarlo.

 
E con questo si conclude questo terzo speciale, miei cari vampirelli! Spero che sia stato di vostro gradimento. Avrei voluto aggiungere qualche personaggio in più, ma temevo di fare un post davvero infinito!
Vi do appuntamento a venerdì prossimo con il penultimo Speciale di Halloween.
A presto ^^
 
 

8 commenti:

  1. *o* Questo speciale mi è piaciuto davvero tantissimo, in particolare le descrizioni più antiche e curiose :) Avrei letto con la stessa curiosità altre mille creature! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ^^ Eh, io avrei scritto volentieri ancora due o tre carte d'identità, però purtroppo il tempo mancava (c'è stato un bel po' di lavoro dietro a questo post, lo ammetto) e poi non volevo renderlo troppo lungo, però chissà... magari avrò modo di farlo più avanti ;)

      Elimina
  2. Che belle queste descrizioni!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie =) sono contentissima che ti siano piaciute ^^

      Elimina
  3. Brrrr.... ma che paura Mirial!!!! Sei matta!!! Comunque hai scritto un post fantastico, un'idea originalissima! Troppo forte. :-D Brava davvero! Un bacione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh! Avevo detto che sarebbe stato un post da brivido... oserei dire mostruoso xD Comunque sono contenta che sia piaciuto anche a te, ho improvvisato a dire il vero, perchè il mio progetto dello speciale di oggi è andato in frantumi proprio qualche giorno fa. Ma posso dirti una cosa? Mi piace molto do più questo post che quello che avevo preparato xD Grazie per i complimenti comunque =) un bacione

      Elimina
    2. Un post davvero bellissimo!!
      Vampiriiii *__*
      Io li adorooo!!
      devo questa passione al telefilm Buffy!!e soprattutto a Angel!!
      quei tempi avevo una cotta per lui!!

      Elimina
  4. Questo é il post piú bello di tutti!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...