Etichette

giovedì 25 ottobre 2012

Per salvare le foreste dell'Amazzonia: contribuisci anche tu nel tuo piccolo!


Bentornate nella mia Foresta Incantata, creature del bosco!
Quest'oggi la vostra Mirial si prende carico di un problema che le sta a cuore, si tratta di una questione molto importante, che coinvolge anche Enrico del blog Protestaverde, che a proposito vi invito a visitare: è un angolino davvero molto interessante! L'unione fa la forza, giusto? Bene, io ed Enrico ci uniamo per rivolgere a voi lettori un piccolo importantissimo appello.

Come molti di voi sapranno, le aree forestali amazzoniche sono universalmente riconosciute come il polmone verde del mondo. Gli alberi di questa foresta sono stati tutelati per molto tempo da leggi che ne hanno permesso la sopravvivenza fino ad oggi. Il vecchio Codice Forestale infatti,
imponeva ai proprietari terrieri di preservare nelle loro proprietà una certa percentuale di foresta (l'80%), e vietava categoricamente la distruzione degli alberi situati in zone particolari, come sulle rive dei fiumi o sui rilievi. 
E ora cosa è successo?
Circa una settimana fa, la camera dei deputati del Brasile ha approvato una legge riguardante il nuovo Codice Forestale, che andrebbe a diminuire quelle restrizioni che hanno permesso alla foresta amazzonica di sopravvivere! Gli ambientalisti riponevano le loro ultime speranze in Dilma Roussef, la presidente del paese, ma anche queste speranze sono state mal riposte, perchè Dilma ha deciso di mettere in vigore tale legge fin da subito. 
Potete solo immaginare ciò che questa scelta comporti: i polmoni del nostro pianeta stanno per scomparire e con essi tutti gli animali che in essi vivono e che in quelle foreste hanno la loro casa. Un intero ecosistema sta per essere distrutto, sradicato, estirpato via per sempre come si fa con le erbacce. Ancora una volta l'uomo dimostra di non essere sensibile alle problematiche del pianeta che tutti noi abitiamo, ancora una volta il movente è l'egoismo. Ma non facciamo di tutte le erbe un fascio! Io ed Enrico speriamo che dall'altra parte dello schermo ci sia gente diversa, gente che ha voglia di muovere un piccolo passo per una grande causa. Per cercare di cambiare questa terribile situazione, Greenpeace ha indetto una raccolta firme con l'obbiettivo di mandare in parlamento una legge per il "Disboscamento Zero". La quota richiesta è di 1 milione e 400mila firme. Fino a oggi, ne sono state raccolte oltre 600mila. Per salvare il pianeta serve la partecipazione del maggior numero di persone possibile: io ed Enrico abbiamo deciso di parlarne proprio per questo. La situazione è drammatica e non c'è tempo da perdere! Basta una piccola firma digitale per tentari di cambiare questa ingiustizia. Noi abbiamo firmato, e voi? Lo farete?
Vi lasciamo qui di seguito il link alla pagina di Greenpeace: http://www.greenpeace.org/international/en/campaigns/forests/amazon/

Basta inserire i propri dati in questa pagina e il gioco è presto fatto. Come vedete, nulla di dispendioso. Ricordate: bastano solo piccoli gesti per muovere i passi più grandi.
Vi salutiamo lasciandovi anche un video, se vi ricordate ve lo proposi un po' di tempo fa qui sul blog. L'ho realizzato io, spero che possa toccare le corde più sensibili del vostro animo e che possa aiutarvi a comprendere quanto la Natura sia importante per il nostro pianeta. 



Mirial e Enrico

5 commenti:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...