Etichette

giovedì 27 marzo 2014

Il Calderone # 13: la Foresta di Broceliande


Bentornate nella mia Foresta Incantata, creature del bosco!
Prima di cominciare con questa puntata, ricordo a tutti che Il Calderone è una rubrica mensile inventata da me che tratta di argomenti vari e disparati legati al mondo del mistero e della stregoneria. Il Calderone è una grossa pentola che può contenere svariati ingredienti: ogni volta mescolo la densa brodaglia in esso contenuta e ne estraggo col mestolo qualcosa di nuovo e diverso.

Esiste un posto, nel nord della Francia, in cui la magia è ancora presente, una magia legata a epoche passate. Sto parlando dell'attuale Foresta di Paimpont, un tempo conosciuta come Foresta di Broceliande. Nell'immaginario medievale questo posto era associato al mistero e alla magia, poiché faceva da sfondo alle vicende del Ciclo Bretone. La leggenda vuole che all'interno della foresta sia ancora oggi presente l'albero in cui la Dama del Lago imprigionò il famoso Mago Merlino. Inoltre fra gli alberi si nasconde la tomba dello stesso mago, oltre alla Fonte della Giovinezza e il Castello di Viviana. Ma non finisce qui! Un sentiero conduce persino all'abbazia di Tréhorenteuc, che custodirebbe il leggendario Graal. Sempre all'interno dell'area è presente il Castello di Comper, il quale ospita oggi il Centro dell'Immaginario Arturiano; qui si organizzano mostre ed eventi di vario genere che abbiano come protagonista Re Artù e i suoi Cavalieri.
La Foresta, con il suo alone di mistero, attrae ogni anno numerosi turisti, appassionati di leggende arturiane o semplici curiosi. Ciononostante, resta un luogo incontaminato e sconosciuto al turismo di massa, cosa che gli permette di mantenere la sua integrità. Ancora oggi la gente del luogo è solita appendere ai rami nastri colorati, catenine e corone di fiori in onore alle Fate e agli spiriti della Foresta.

La tomba di Merlino
Nella Foresta è possibile imbattersi in quella che si crede sia la tomba del mago; pare che il suo corpo sia stato sepolto sotto le fronde di un albero di agrifoglio e che li sia rimasto. L'albero sarebbe tutt'ora visibile e attorno alla tomba sono poste nove pietre; sulla presunta tomba i turisti sono soliti lasciare offerte, fiori e biglietti di preghiera.


La Valle senza Ritorno
In una parte della Foresta si trova questo luogo in cui, secondo la leggenda, si ritirò la Fata Morgana. Ella vi gettò un incantesimo: gli amanti che avrebbero attraversato questa valle ne sarebbero usciti solo se il loro amore era sincero e fedele, in caso contrario sarebbero rimasti intrappolati per sempre nella Valle senza Ritorno.

La Fontana di Barenton
L'acqua di questa fontana ribolle, come per magia. Qui si dice che Merlino incontrò per la prima volta la  fata Viviana, di cui il mago si innamorò. La Fontana di Barenton pare abbia proprietà curative.


L'Abbazia di Tréhorenteuc
Costruita fra il IX e il X secolo d.C. Alla chiesa, negli anni Settanta, furono aggiunte decorazioni in stile celtico che richiamavano le leggende arturiane. Qui si mescolano cristianesimo e paganesimo in un rincorrersi di simboli e significati. L'abbazia è piuttosto nascosta, ma sembra che valga la pena cercarla e visitarla. Alcuni pensano che essa nasconda il tanto ricercato Graal!



La Quercia di Guillotin
Questo albero è rispettato da tutti nella Foresta, poiché è imponente ed antico: 10 metri di circonferenza e più di mille anni di età! Reca questo nome perché si dice che nel suo tronco (ancora oggi cavo) si nascose il frate Guillotin.


Io non vedo l'ora di andarci, prima o poi questo viaggio dovrò proprio farlo! Qualcuno di voi c'è stato? Che ne pensate?

N.B.: le foto sono tratte dal web.


6 commenti:

  1. CHE MERAVIGLIA <3 non conoscevo questo post, ma ti ringrazio di cuore per averne parlato *-* lo aggiungo ai posti particolari che voglio visitare almeno una volta nella vita *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo andarci anche io prima o poi, mi incuriosisce davvero! Anche se da quello che ho potuto leggere sul web è tutto meno "magico" di quello che sembra. Però secondo me vale la pena farci un viaggetto, poi si trova comunque in una zona molto bella, quindi... ;)
      Sono contenta che il post ti sia piaciuto così tanto ^_^

      Elimina
  2. è stupendo questo posto! non ne conoscevo per niente l'esistenza.... adoro il ciclo arturiano e le leggende dei cavalieri della Tavola Rotonda, un giorno devo proprio andarci! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piacciono molto le leggende arturiane, motivo per cui anche io dovrò andarci un giorno o l'altro =)
      E' un posto che non viene molto pubblicizzato, e da una parte è un bene, visto che questo gli permette di restare "incontaminato".

      Elimina
  3. Posti meravigliosiiiiiii *__*
    Sarebbe stupendo andarci!!! Al momento mi devo accontentare della fantasia, ma ci andrò prima o poi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo in due Mary! Sono contenta che ti siano piaciuti i posti di cui ho parlato ^_^

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...