Etichette

lunedì 18 febbraio 2013

Mirial racconta

Ciao a tutte voi, creature del bosco, e bentornate nella mia Foresta Incantata!
Che bello, finalmente torno con un post chiacchieroso e prendo tregua dalle innumerevoli rubriche che gestisco qui sul blog =)
Oggi la vostra Mirial vuole raccontarvi un po' di cose, alcune belle, altre un po' meno, ma fa tutto parte della vita d'altra parte! Queste righe le scrivo qualche giorno prima della pubblicazione qui, perchè oggi, proprio in questo momento in cui mi state leggendo, sono via di casa per dare gli esami.
Finalmente domani sarà tutto finito, nel bene o nel male: niente studio, niente prigionia in casa per riuscire a studiare, niente più svogliatezza ed apatia (o almeno spero!). Con grande fatica sono riuscita a continuare a gestire il blog accantonando poche volte le varie rubriche e sono contentissima di questo, ma sono altrettanto contenta che voi mi abbiate seguita con lo stesso entusiasmo, forse ignari del mio sudore e dei miei piccoli sacrifici per continuare a darvi il massimo che potessi offrirvi =)
Mi scuso con voi se in questo mese e mezzo non sono riuscita a recensirvi nessun libro, ma di tempo per leggere ce n'è stato ben poco. Sto continuando a rileggere Il Signore degli Anelli, ma sto procedendo a rilento, nel frattempo sto cercando di leggere e recensire anche dei libri inviatimi dalle case editrici, quindi da questa settimana cercherò di riprendere finalmente il mio usuale ritmo, abbiate ancora un po' di pazienza.
I primi due mesi di questo 2013 sono stati faticosi a volte, ma anche pieni di progetti per il futuro, da quello più imminente a quello più lontano. Tra un mese il blog compirà il suo secondo anno! Da un po' di tempo sto cercando di pensare a qualche sorpresa per voi, vedremo cosa riuscirà ad escogitare la mia mente, voi tenetevi aggiornati, potrebbero cambiare alcune cosette tra qualche tempo e potrebbero esserci novità interessanti.
A proposito di cambiamenti, nella mia vita, quella reale intendo, ce ne saranno molti nei prossimi mesi immagino. Sto avendo alcuni problemi con l'università che spero si risolvano in un modo o in un altro, perchè non sono cose da prendere alla leggera purtroppo, però non voglio disperare, anche perchè sarebbe solo controproducente, quindi io incrocio le dita e poi vedrò cosa accadrà. 
Nell'immediato futuro c'è per me la possibilità di cercarmi un lavoro, uno che mi permetterà di mettere i soldi da parte per una vita tutta mia. So che non sarà facile trovarlo, so che mettere qualcosa da parte con i tempi che corrono è davvero difficile, ma io ci voglio provare, perchè ho mille sogni da realizzare e sarà il caso di rimboccarsi le maniche, altrimenti continuerò sempre e solo a sognare senza realizzare mai nulla di concreto! 
Se trovassi un lavoro, non so se potrò continuare a lavorare sul blog come ho fatto sino ad ora, ma cercherò in ogni caso di dare il meglio di me, come ho sempre fatto. Tengo molto a questa Foresta Incantata, non la vorrei abbandonare! 

Un altro progetto che ho per l'imminente futuro è la partecipazione a quel concorso letterario di cui vi avevo parlato, ricordate? La scadenza è tra poco più di un mese e io sto ancora scrivendo... la mia è una corsa contro il tempo, ma credo di farcela a partecipare, in ogni caso continuerò a tenervi aggiornati. Per ora sappiate che la scrittura procede bene, anche se ha subito un leggero rilento per via degli esami, e che se non vincerò il concorso vedrò come muovermi per decidere le sorti del mio piccolo romanzo: se inviarlo a qualche casa editrice o se tenerlo nel cassetto per sempre. Dovete sapere infatti che questo mio libricino è nato senza nessunissima pretesa, la sua storia è scaturita dalla mia mente quasi per gioco e si è trasformata poi in una sfida personale. Come vi ho detto più volte qui sul blog, io scrivo da sempre e ho iniziato così tante storie nella mia esistenza che ho appunti sparsi ovunque, sia in camera che nella mia testa. Sì, perchè alcune storie sono state iniziate e abbandonate, altre sono ancora in attesa di essere rimaneggiate o riscritte, altre ancora invece restano solo un progetto chiuso in uno scomparto della mia mente, quello che io chiamo "il mio pase delle meraviglie", perchè è lì che può succedere di tutto, è lì che io posso rifugiarmi e inventare mondi diversi da quello in cui vivo le mie giornate. Qualche mese fa sono giunta ad un punto di rottura, di crisi con la scrittura. Mi sono guardata indietro (ricorderete forse il post de La Soffitta Incantata in cui vi descrivevo tutti i quaderni di appunti riempiti di storie) e ho constatato con enorme dispiacere che nessuna delle mie invenzioni ha mai avuo un'ultima pagina, a nessuna di esse è stata mai posta la parola "Fine", tanto agognata eppure tanto temuta. 
A quel punto mi sono buttata giù, sentendomi incapace e incompetente, poi però è arrivato il concorso... Mai avrei immaginato che tale esperienza avrebbe potuto darmi così tanto! Tanto per cominciare si tratta di un concorso un po' particolare (per ora non anticipo nulla) e non mi sentivo assolutamente in grado di soddisfarne le richieste, ma per un motivo che ancora mi è sconosciuto ho deciso di lanciarmi in questo piccolo progetto. E così ho inizato a buttare giù la trama del libro, a tracciarmi una scaletta degli eventi, a delinearne i personaggi... insomma, in poco tempo sono riuscita a tirare su una piccola storia che mi ha impegnata con entusiasmo, un entusiasmo tutto nuovo per me. E da lì la strada percorsa è divenuta ricca di insegnamenti, perchè con questa storia sto conoscendo me stessa, sto esplorando un genere che non avrei creduto di poter interpretare con le mie parole, e anche se quello che scrivo è fondamentalmente semplice mi sono accorta che in fondo quello che mi interessa realmente non è tanto vincere il concorso, ma dimostrare a me stessa che la parola Fine può essere scritta, e mi ci avvicino sempre di più. Questo rommanzo mi sta insegnando molto, soprattutto per quanto riguarda la struttura della trama. La mia è semplice e lineare, ma l'ho avuta ben chiara fin dall'inizio e questo mi ha permesso di procedere molto velocemente nella stesura, cosa che non mi era mai capitata prima. Avevo chiesto consiglio a qualche scrittore, e ovunque leggevo la fatidica frase: "Il segreto è avere una trama forte, ben solida. Altrimenti la storia non sta in piedi". Sembra una frase fatta, ma in realtà non lo è, credetemi! E mai come adesso lo capisco così bene. Per cui, cari lettori, se anche voi avete un romanzo nel cassetto, se anche voi amate scrivere ma non sapete da dove cominciare il consiglio che io rimando a voi è proprio questo: lavorate tanto sulla trama! 
Vi terrò aggiornata sugli sviluppi del concorso, in ogni caso se non dovessi vincere sappiate che potrebbe essere possibile che questo libro non verrà mai neppure spedito ad una casa editrice. 

Prima di salutarvi, vorrei comunicarvi ancora due cosette. Finalmente, dopo tanto tempo, sono riuscita a sistemare tutte le recensioni presenti sul blog in un elenco ordinato. Per consultarlo potete accedervi dal banner posto nella colonna del blog, quello con scritto "Recensioni", appunto. Vi troverete non solo l'elenco dei libri fino ad ora recensiti, ma anche il link che vi invierà alla corrispondente recensione. Inoltre ho inserito nella lista anche i libri che conto di recensire a breve, dei quali ovviamente non troverete nessun link. Un'altra novità è che ho deciso di creare una copia del blog su Wordpress, ve ne avevo già parlato, ma lo ribadisco ancora una volta nel caso ve lo siate perso. La decisione nasce per due motivi: come alcuni di voi sapranno o hanno provato sulla propria pelle, Blogger talvolta si diverte a cancellare i blog senza preavviso. Mi darebbe un dispiacere immenso perdere questo spazio, ragion per cui ho deciso di copiarlo su un'altra piattaforma. Inoltre avevo dei lettori che qui su Blogger non riuscivano a seguirmi  perchè erano utenti Wordpress, dunque adesso ho accontentato anche loro! Se preferite anche voi Wordpress, potete trovare il link di accesso al blog sempre nella colonna di destra del blog, tra i contatti.

Detto questo io vi saluto e vi darò aggiornamenti prossimamente!
Vi mando un forte abbraccio,
A presto!


3 commenti:

  1. Ciao cara! capisco il periodo esami che stai passando e non aver paura di buttarti nel mondo del lavoro, io sono anni che unisco le due cose.
    Purtroppo, il lavoro ha rallentato molto gli esami, però preferisco avere la possibilità di avere qualche soldo da parte che non avere nulla. Non vivendo più con i miei non voglio chiedere soldi e non voglio gravare neanche sulle spalle del mio compagno, non che lui mi obblighi a lavorare, anzi lui vorrebbe che mi concentrassi di più sugli studi. In ogni caso non buttarmi mai giu e insegui i tuoi sogni! Ti auguro tutto il bene del mondo e tanta fortuna per il tuo concorso.. anche io ho in cantiere un libro che sto scrivendo a tempo perso, chissà :)

    RispondiElimina
  2. Io sto scrivendo un libro, forse di un genere che non è molto seguito, in italia almeno ma data la lunghezza della storia mi sono preso un mare di appunti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow! Mi hai incuriosita! Comunque prendere appunti è sempre una buonissima cosa =)

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...