Etichette

giovedì 2 gennaio 2014

Tag: Year of books


Bentornati nella mia Foresta Incantata!
Su diversi blog sta prendendo piede un simpatico tag, creato da Alessia del blog Il Profumo dei Libri, che ho deciso di proporvi anche se con un certo ritardo =P
Siccome è un po' lunghetto evito di chiacchierare troppo e mi fiondo a rispondere!

Per tutti i lettori:

1) Il libro più bello
E' difficile sceglierne uno... se dovessi scegliere un romanzo però (escludendo dunque i saggi) sceglierei "L'arte di ascoltare i battiti del cuore" di Jan-Philipp Sendker. E' uno di quei libri che regalerei e consiglierei all'infinito, anche se mi rendo conto che è una lettura per animi sensibili...



2) Il libro più brutto
"La straniera" di Diana Gabaldon. Non smetterò mai di dirvi quanto io lo abbia trovato irritante xD

3) Il libro più lungo
Non ho letto dei grandi mattoni nel 2013 appena trascorso, quello più lungo è di nuovo "La straniera" di Diana Gabaldon, con 838 pagine.

4) Il libro più corto
"Storia d'Inverno - I racconti di Boscodirovo" di Jill Barklem (40 pagine)


5) Il genere di cui hai letto più libri
Narrativa di vario genere.

6) Il genere di cui hai letto meno
Thriller, ne ho letti appena due. Non è il mio genere, ma ogni tanto mi concedo qualche libro un po' diverso dagli altri, vuoi per la trama, vuoi per il momento favorevole. Devo essere ispirata!

7) Il libro che non avresti mai preso in considerazione ma che hai amato.
Sarò ripetitiva ma dico di nuovo "L'arte di ascoltare i battiti del cuore" di Jan-Philipp Sendker.

8) Il libro da cui ti aspettavi moltissimo ma che ti ha deluso.
Direi di nuovo "La straniera" di Diana Gabaldon, ma per non ripetermi ancora dico "Spiderwick - Le cronache" di Holly Black e Tony Di Terlizzi.


9) Il libro che hai comprato d'impulso
"Perduti tra le pagine" di Margherita Oggero. L'ho preso senza sapere nulla, semplicemente perché desideravo avere un libro della collana "Libellule" della Mondadori =P la storia mi ispirava, ma l'ho comprato a scatola chiusa.



10) Un libro super pubblicizzato che hai deciso di non leggere
"Obsidian" di Jennifer Armentrout, non faceva proprio al caso mio xD

Per i blogger:

1) La recensione più difficile da scrivere
Credo sia stata quella de "Il mulino dei dodici corvi" di Otfried Preussler, mi ricordo di averci messo un pomeriggio intero a scriverla!



2) La recensione nata con estrema spontaneità in pochi minuti
In realtà ci impiego sempre un bel po' per scrivere una recensione, ma tra quelle più facili e veloci c'è sicuramente "La piccola strega" di Otfried Preussler.


3) Il post più famoso e più commentato
Direi che è "Un generoso re del bosco: il Castagno!"


4) Il post a cui sei più legato
Sicuramente "Lost in Nature # 12: il mio primo campeggio al Parco del Mercantour". E' stata un'esperienza talmente bella ed incisiva che a distanza di mesi ho ancora addosso la sensazione di serenità e di pace infinita che ho provato fra i monti. L'ho condivisa con voi lettori con molto piacere.

5) Il mese più attivo
Gennaio 2013: ho pubblicato ben 40 post!!!

6) Il mese più "morto"
Luglio 2013, ho pubblicato 20 post. Non si può dire che sia stato un mese morto, ma è quello in cui sono riuscita a lavorare di meno sul blog.

7) Un blog che hai iniziato a seguire per caso e che ti ha sorpreso
L'unico che ricordo al momento è "Le tazzine di Yoko", un angolino davvero originale! Ho iniziato a seguirlo da poche settimane, e l'ho conosciuto grazie all'iniziativa "Sotto l'Albero di Natale".

8) Un blog che vi hanno consigliato e che invece vi ha deluso
Non ne ho idea, dico sinceramente O_O 

Domanda finale per tutti:

Quali buoni propositi hai per il 2014?

Eh, i buoni propositi sono sempre tanti! Quest'anno però, visto che lo scorso anno non sono riuscita ad avere molto successo con i propositi che mi ero fissata, ho deciso di andarci piano =P l'unico desiderio fisso che ho è quello di raggiungere i 45 libri letti (almeno, spero però che saranno di più). Tra le letture che vorrei facessero parte del mio nuovo anno ci sono "La collina dei conigli" di Richard Adams, "Orgoglio e Pregiudizio" di Jane Austen, "Il destino che non c'è" della mia carissima amica Marina Pratelli, il secondo volume de "La Terra delle Storie" in uscita a breve in tutte le librerie, e "Memorie di una Geisha". Se dovessi elencarvi invece le riletture che vorrei fare per il nuovo anno, esse sono sempre le stesse, e cioè "I Pilastri della Terra" di Ken Follett, "Jane Eyre" di Charlotte Bronte, e "L'ombra del vento" di Carlos Ruiz Zafòn.


2 commenti:

  1. L'arte di ascoltare i battiti del cuore ha un nome così bello *.* vado a vedere subito di che si tratta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un libro bellissimo, l'ho adorato, mi ha fatto innamorare! Spero piaccia anche a te =)

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...