Etichette

giovedì 23 gennaio 2014

Il Gufo Postino # 53


Bentornati in questa Foresta Incanta, creature del bosco!
Torno sul blog con questa rubrica, che altro non è che la mia versione di "In my mailbox". Per chi ancora non la conoscesse, ecco di cosa si tratta: il Gufo Postino consiste nel presentare i libri acquistati, regalati, prestati o ricevuti.... per rendere più accattivante la presentazione, io e la mia sorellina Yvaine del blog Il Pozzo dei Sussurri abbiamo pensato di lasciarvi, insieme alla trama, anche l'incipit dei libri in questione, di modo da darvi un piccolo assaggino ^^ La rubrica verrà postata da me il giovedì, ovviamente i giovedì in cui il Gufo Postino mi avrà mandato qualcosa =)

In questo ultimo mese ci sono state un po' di nuove entrate nella mia libreria, dovute a scambi e ai regali natalizi.
Questi primi due libri che vado presentandovi me li sono regalati grazie a delle offerte imperdibili trovate in libreria =P

Trama
Elizabeth Bennet è carina, brillante, una perfetta ragazza da marito. Ma, a differenza delle sorelle e in barba ai consigli della madre, non smania per darsi in sposa al primo pretendente. Ha un sogno: vuole innamorarsi e una vera eresia per i suoi tempi - sposare l'uomo che ama. Non sembra cosa facile, ma quando si presenta alla porta di casa Bennet un nuovo interessante vicino, il giovane Mr Darcy, il più appare fatto. Lui è bello, intelligente, pieno di fascino, eppure le cose tra i due non riescono a ingranare e tra fraintendimenti, pettegolezzi, reciproche incomprensioni sembra proprio che Lizzy e Darcy non vogliano rassegnarsi ad ammettere quello che i loro cuori hanno già perfettamente capito.

Incipit:
E' cosa nota e universalmente riconosciuta che uno scapolo in possesso di un solido patrimonio debba essere in cerca di moglie. E benché poco sia dato sapere delle vere inclinazioni e dei proponimenti di chi per la prima volta venga a trovarsi in un ambiente sconosciuto, accade tuttavia che tale convinzione sia così saldamente radicata nelle menti dei suoi nuovi vicini da indurli a considerarlo fin da quel momento legittimo appannaggio dell'una o dell'altra delle loro figlie.





Trama:
Nessuno ha più messo piede nella torre del negromante Ar-Gular da quando la costruzione è stata sigillata dai Guardiani dell'Equilibrio. Nessuno fino ad ora... Una rissa in locanda, la profanazione di una tomba, una scommessa insolita e un libro arcano conducono il becchino storpio di Tilos alla torre maledetta, dove lo attende uno straordinario ritrovamento che legherà il suo destino a quello del boia di Giloc, un demone ancestrale imprigionato da secoli nel "Buco". In un mondo grottesco e sanguinario che rievoca l'atmosfera cupa dell'Alto Medioevo si snodano le vicende di una compagine di personaggi bizzarri, protagonisti di una trama incalzante, ricca di situazioni rocambolesche e sorprendenti colpi di scena. Suspense, tenerezza, horror e ilarità convivono in questo originale romanzo tra il gotico e il fantasy, lontano dagli stereotipi e fruibile a più livelli di lettura, appassionando così sia gli adulti che i ragazzi.

Incipit
Il vecchio oste scrutò seccato il volto dell'amico prima di servirgli nuovamente da bere.
"Fattelo durare, perché questo è l'ultimo" disse a denti stretti, per non sovrastare i brusii che serpeggiavano nella locanda. Poi mise da parte il tono severo e aggiunse: "Ulvo, ma non ti passa mai per quella testaccia bacata che così ti rovini?"


Il seguente libro me lo ha regalato la mia gemellina Reina per Natale! Le poste hanno rischiato di non farmelo arrivare, ma finalmente è qui, tra le mie manine *o* non la ringrazierò mai abbastanza per avermelo trovato e spedito, è introvabile!


Trama:
La magica saga dei gufi piena di mistero e avventura, eroismo e tragedia, emozione e leggenda, è pervasa da un profondo amore per la natura e per le creature che vi abitano.
Le antiche comunità degli Allocchi e dei Barbagianni sono alle prese con un disperato conflitto territoriale. Combattono per la meravigliosa distesa di foreste conosciuta col nome di Regno Perduto. Lo spazio per vivere è scarso a causa della minaccia già in atto rappresentata dal genere umano e dall'arrivo degli stranieri, le Civette. Ma all'improvviso si affaccia all'orizzonte un altro pericolo, una minaccia ben più grande della guerra civile tra i Barbagianni e gli Allocchi. Un mostruoso Gufo Reale si sta spaventosamente avvicinando, uccidendo ogni vivente che si trova sul suo sentiero e seminando terrore e desolazione sulla sua scia. I nemici di un tempo, se vogliono salvare se stessi e i Regno Perduto, devono allearsi insieme per fermare l'invasore. L'epica saga è narrata da Yoller, un Allocco aristocratico, ormai vecchio e carico di un'amara saggezza.

Incipit:
Ora sono vecchio, e anche il più adatto a narrare questa storia. La racconterò al vento e agli alberi, perché tanto nessuno del mio popolo vorrà ascoltarla.
Sicuro, ne esistono altre versioni: la verità, come ogni altra cosa, è relativa. E' così legata ai punti di vista, a dove ti trovi, a dove stai volando in un determinato momento.


Questo invece mi è stato regalato dalla mia dolcissima metà! E' per bambini lo so, ma io sono un po' bambina in fondo e amavo talmente tanto le storie di Boscodirovo nella mia infanzia che questo volumetto non poteva proprio mancare nella mia libreria!

Trama:
Le quattro avventure classiche dei personaggi di Boscodirovo pubblicate in formato tascabile.

Incipit:
Era uno splendido autunno. Le more erano ormai mature, e le noci erano al punto giusto; i topolini di Boscodirovo avevano un gran daffare. Ogni mattina uscivano nei prati per raccogliere semi, bacche, radici, che trascinavano poi fino all'Emporio Tronchetti.


Voi che ne pensate?  

5 commenti:

  1. Oh mamma, il libro di Hocke lo voglio anch'iooooooooo! Me ne sono innamorata appena l'ho visto e appena ho letto la trama, sarebbe l'ideale per me e probabilmente diventerebbe il mio libro preferito, peccato che sia introvabile...
    Ma non ho capito una cosa, è una saga in un solo libro, oppure questo è il primo?

    RispondiElimina
  2. Alessia, è un libro stupendo! Io credo proprio che possa piacerti, visto che ami i gufi =) In realtà è il secondo di una saga, ma si tratta di una trilogia un po' fuori dal comune. Il primo libro si intitola "Il Regno dei Gufi" l'ho recensito qui sul blog qualche mese fa (eccoti il link: http://miopaesedellemeraviglie.blogspot.it/2013/11/recensione-il-regno-dei-gufi-di-martin.html?showComment=1383772117231#c2647014022942636657) e mi era piaciuto moltissimo, al punto da entrare tra i miei preferiti. Dico che la saga particolare perché gli altri due che seguono al primo non sono altro che la ripetizione della stessa storia narrata da punti di vista diversi! Il primo è raccontato da un barbagianni, il secondo da un allocco e il terzo da una civetta; i fatti narrati restano dunque gli stessi, acquistando però una prospettiva e dei dettagli del tutto nuovi per il lettore =) Una scelta originale, spesso fraintesa, che però credo proprio che non mi deluderà. Io ho trovato il primo ad una bancarella dell'usato, l'ho preso a scatola chiusa e non me ne sono pentita affatto! Questo secondo invece mi è stato regalato come dicevo, è una saga che non viene più stampata né venduta, ma se hai fortuna forse puoi trovarla usata anche sul web ;) In bocca al lupo e fammi sapere!

    RispondiElimina
  3. Wow *.* e''stato gentile il gufetto, eh ;)

    RispondiElimina
  4. Ho il primo, ma non lo ho ancora letto. Non mi ispira molto.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...