Etichette

giovedì 9 gennaio 2014

Il Gufo Postino # 51


Bentornati in questa Foresta Incanta, creature del bosco!
Torno sul blog con questa rubrica, che altro non è che la mia versione di "In my mailbox". Per chi ancora non la conoscesse, ecco di cosa si tratta: il Gufo Postino consiste nel presentare i libri acquistati, regalati, prestati o ricevuti.... per rendere più accattivante la presentazione, io e la mia sorellina Yvaine del blog Il Pozzo dei Sussurri abbiamo pensato di lasciarvi, insieme alla trama, anche l'incipit dei libri in questione, di modo da darvi un piccolo assaggino ^^ La rubrica verrà postata da me il giovedì, ovviamente i giovedì in cui il Gufo Postino mi avrà mandato qualcosa =)

In questo ultimo mese ci sono state un po' di nuove entrate nella mia libreria, dovute a scambi e ai regali natalizi. I libri che vado presentandovi sono quelli che ho preso in scambio ^_^

Trama
Ottuagenaria e tormentata dai rimorsi, Giglio Bianco ripensa al proprio passato e a Fiore di Neve, l'amica scomparsa da molti anni che ha avuto un ruolo cruciale nella sua esistenza. Poiché le rimane solo il dono del tempo, vuole onorarlo raccontando la storia della sua lao-tong - la compagna di parole segrete - e del tragico equivoco che ha amaramente segnato un legame lungo una vita. Ha inizio così una vicenda di intensa drammaticità ambientata nella Cina del XIX secolo, quando mogli e figlie ancora avevano i piedi bendati e vivevano in uno stato di isolamento pressoché totale. Allora le donne di una remota contea dello Hunan ricorrevano a un codice segreto per comunicare tra loro. Si scambiavano lettere tracciate a pennello sui ventagli o messaggi ricamati sui fazzoletti, e inventavano racconti, sfuggendo così alla propria reclusione per condividere speranze, sogni e conquiste. Un viaggio a ritroso verso un periodo della storia cinese commovente e doloroso insieme, che all'attenzione ai particolari storici e di costume fonde capacità evocativa.

Incipit:
Nel mio villaggio mi definiscono "una che non è ancora morta": sono una vedova di ottant'anni. Senza mio marito, le giornate sono lunghe. Non mi attirano più le prelibatezze preparate per me da Fiore di Peonia e delle altre.





Trama:
Ella young è una giovane donna che ama e rispetta il mare. Vive di pesca e con tutte le sue forze si oppone al progetto di Howard Larson che mira a trasformare la sua isola in un grande centro turistico e allontanare per sempre le splendide creature che abitano quelle acque incontaminate. Ma Ella nasconde un terribile segreto che le impedisce di abbandonarsi all'amore per l'uomo che ama e che la ama. E mentre qualcuno continua a distruggere la sua attrezzatura, lei deve riuscire a difendersi da una atroce accusa di omicidio e salvare la sua isola.

Incipit
Ella Young spense il motore e in silenzio il peschereccio si avvicinò alla riva. Non c'erano luci a guidarla, soltanto il pallido chiarore della luna. Era nervosa, le mani stringevano forte il timone.
Altri alberi incombevano cupi sulle acque mentre lei cercava un approdo sicuro.


Trama:
"C'è felicità e felicità. Ce n'è una fuggevole e relativa, perché legata a qualcosa fuori di noi. E ce n'è un'altra, indistruttibile e assoluta, che si trova dentro ognuno. Non in un altro mondo lontano dalla realtà di tutti i giorni, o in un'altra vita. Non riservata a pochi, ma neppure facile da ottenere senza sforzi. E' la chiave d'accesso a una nuova dimensione umana. Dà un altro senso al tempo e all'esistenza. Si chiama Buddità".

Incipit:
Quella sera si era instaurato una specie di dibattito. Ma lo scetticismo mi prese quasi subito. E' normale, no?
"La teoria assolutamente rivoluzionaria che sta alla base di questa pratica buddista è che ogni essere umano possiede uno stato vitale illuminato, definito 'Buddità', che tende verso il raggiungimento di una felicità vera, profonda e assoluta, la quale va al di là delle circostanze negative che si possono incontrare nel corso della vita.


Voi che ne pensate?  

5 commenti:

  1. Succede a volte che le storie si adagino dentro di noi e si assopiscano in attesa di trovare un senso. Mi riferisco in questo caso al primo dei tre libri di cui parli. Leggendo il tuo post per un attimo sono rimasta stranita, perché la trama mi era nota, anche se ero sicurissima di non avere letto il libro, Fiore di Neve e il Ventaglio Segreto. Così è stata una specie di sorpresa scoprire (ci ho messo un po' di tempo) che in realtà avevo visto il film tratto dal libro. E nemmeno sapevo che si trattasse di un film tratto da un libro, in verità; o almeno non mi ero posta la questione se potesse esserlo. Questa constatazione mi ha portato a riflettere. Ad esempio sul fatto che ci nutriamo di storie esattamente come facciamo con il cibo, e cioè a volte per sola ingordigia; così non assaporiamo veramente ciò che assaggiamo. Evidentemente a me è successo qualcosa di simile con la storia di Fiore di Neve. Per cui, leggendo la trama nel tuo post, e ricordando d'averla sentita narrare, mi sono resa conto di avere "trangugiato" una storia senza averla vissuta. Una cosa assolutamente imperdonabile. Così mi è venuta voglia di porvi rimedio, e ciò sarà naturalmente motivo di una mia prossima esplorazione in libreria :-)
    Tutto torna. Grazie.


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il film ti era piaciuto? Io lo guarderò dopo aver letto il libro ;)
      Sono contenta di averti fatto scoprire il libro ^_^

      Elimina
    2. Sai, cerco di ricordare il film e mi accorgo di una cosa strana: del film in quanto film non ricordo quasi nulla, però la storia a poco a poco torna a galla. Voglio dire che non conservo immagini precise, però mi ricordo abbastanza bene la vicenda. Quindi mi viene da dire che non doveva essere un grande film, almeno secondo i miei metri di giudizio, però la storia era di quelle che rimangono, se non altro perché ti fanno inzuppare un pacchetto di fazzolettini. Guardalo in compagnia ;-)

      Elimina
  2. Voglio proprio vedere che ne pensi di fiore di neve e il ventaglio segreto ^^ è nella mia lista da un bel po' XP

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero di leggerlo presto, per lo meno entro l'anno =P

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...