Etichette

giovedì 19 dicembre 2013

Il Gufo Postino # 49


Bentornati in questa Foresta Incanta, creature del bosco!
Torno sul blog con questa rubrica, che altro non è che la mia versione di "In my mailbox". Per chi ancora non la conoscesse, ecco di cosa si tratta: il Gufo Postino consiste nel presentare i libri acquistati, regalati, prestati o ricevuti.... per rendere più accattivante la presentazione, io e la mia sorellina Yvaine del blog Il Pozzo dei Sussurri abbiamo pensato di lasciarvi, insieme alla trama, anche l'incipit dei libri in questione, di modo da darvi un piccolo assaggino ^^ La rubrica verrà postata da me il giovedì, ovviamente i giovedì in cui il Gufo Postino mi avrà mandato qualcosa =)

Ecco qui cosa mi ha portato il mio Gufo Postino in questo ultimo mese!

Trama:
Un orsetto assiste impotente alla morte accidentale della madre e deve affrontare da solo le difficoltà e i pericoli di un'esistenza di solitudine tra le montagne del Nordamerica. Inaspettatamente trova un amico in un enorme Grizzly che concede al cucciolo inesperto la sua ruvida protezione. Sulle loro tracce si mettono però due cacciatori bianchi che tentano di catturare il piccolo per divertimento e che considerano il grosso maschio uno splendido trofeo di caccia. Una vicenda avventurosa e poetica, recentemente portata sul grande schermo dal regista Jean Jacques Annaud.

Incipit:
Immobile e silenzioso come una grande roccia tinta di rosso, per lunghi minuti Thor lasciò correre lo sguardo sul suo territorio. Non riusciva a vedere lontano, perché, come tutti i grizzly, aveva gli occhi piccoli e distanti, e la sua vista non era buona. Era in grado di distinguere una capra, o una pecora di montagna a circa ottocento metri, ma oltre quella distanza il mondo per lui era simile a un grande mistero: pieno di sole o fitto di tenebre, lui lo percorreva facendosi guidare soprattutto dai suoni o dagli odori.




Trama:
Che i pesci possano essere estremamente passionali; che le tortore siano più feroci dei lupi con gli animali della propria specie; che un’oca possa credere di appartenere alla specie umana, e in particolare di essere la figlia dello scienziato che l’ha covata: ecco alcune delle sorprese che avranno i lettori di questo libro. Che cosa significhi capire gli animali moltissimi di noi lo hanno imparato dalle sue pagine. Non solo perché Lorenz è stato uno dei padri fondatori dell’etologia, ma perché Lorenz ha saputo vivere con gli animali, con una curiosità, un’affettuosità verso ogni creatura, un senso del gioco e un dono del raccontare le loro storie che mai ha manifestato così compiutamente come nell’Anello di Re Salomone.

Incipit
Perché incomincio proprio dal lato più sgradevole della nostra convivenza con gli animali? Perché il nostro amore per loro si misura proprio dai sacrifici che siamo disposti a sobbarcarci. Sarò eternamente grato ai miei pazienti genitori che si limitavano a scuotere il capo o a sospirare rassegnati quando, scolaretto o giovane studente, portavo a casa un ennesimo coabitante, prevedibilmente turbolento.




Trama:
Laura ha 14 anni, vive con la madre e il fratellino più piccolo. E’ una ragazza come tante, ma da qualche tempo le capita, sempre più spesso, di provare strane sensazioni, e a volte fa sogni che si rivelano premonitori. Scoprirà il suo potere poco a poco, non certo grazie alle risposte dei genitori che, in crisi, pensano ad altro. Si troverà sola anche davanti ad una grave malattia del fratellino, contratta dopo aver accettato un tatuaggio trasferibile da un vecchio giocattolaio. Uno strano compagno di scuola le farà notare che le sue premonizioni non sono casuali, ma un dono che posseggono solo pochissime persone, quelle che la gente comune chiama streghe. Starà a lei decidere se sviluppare questi poteri per cercare di salvare il fratello, ben sapendo quanto può essere pericoloso il lato oscuro della magia. Questa avventura si affianca al suo percorso di crescita, e verrà affrontata assieme a tre persone speciali e misteriose, con l’aiuto delle quali attraverserà un percorso di iniziazione che la porterà a diventare una autentica strega e anche a conoscere l’amore. 

Incipit:

L'etichetta dello shampoo diceva PARIGI e mostrava la foto di una splendida ragazza a spalle nude, con la torre Eiffel sullo sfondo; ma poi, in calce alla fotografia, la verità veniva a galla sotto forma di una noticina in caratteri minuti che precisava: "Prodotto in Nuova Zelanda - Laboratori Wisdom - Paraparaumu".


Trama:
Sai come si fa a costruire una trappola? E come sopravvivere nel bosco, se ti sei portato dietro solo il tuo temperino, un acciarino e un gomitolo di spago? Sam sì. O meglio, ha dovuto imparare. Da quando è scappato da New York non ha più messo piede fuori dalle foreste dei monti Catskills, dove vive con i suoi amici animali: una donnola, un procione, e la fedele "Terrore", una femmina di falco, sempre pronti a dare, a modo loro, qualche "buon consiglio" e un po' di aiuto. Ma dopo un bel po' di tempo, il ragazzo selvaggio dei boschi, ritroverà la compagnia di altri esseri umani... 

Incipit:
Sono sulla mia montagna, nella mia casa nell'albero. C'è passata vicino un sacco di gente, ma nessuno si è mai accorto di me. E' un abete del diametro di quasi due metri e deve essere vecchio tanto quanto questi monti.


Voi che ne pensate?  

2 commenti:

  1. Ho un bellissimo ricordo de "La figlia della Luna"... Credo di averlo letto a 12-13 anni ed è stato uno dei primi romanzi che ho amato davvero!!!

    RispondiElimina
  2. Anche io lo lessi verso quell'età, e anche io lo amai tantissimo!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...