Etichette

lunedì 13 ottobre 2014

Recensione: "Il fuoco nella testa - Uno studio sullo sciamanismo celtico" di Tom Cowan


Bentornate nella mia Foresta Incantata, creature del bosco!
Per questo libro vorrei ringraziare enormemente la casa editrice Crisalide, con la quale collaboro, per avermelo inviato. Mi sono presa il tempo necessario per leggere questo bellissimo saggio, che ora passo a recensirvi =)



Autore: Tom Cowan
Editore: Crisalide
Pagine: 260
Prezzo:  17,50 euro

Trama: Nella Canzone di Aengus l’errante, William B. Yeats canta il ‘fuoco nella testa’ che caratterizza l’esperienza visionaria. Qui Tom Cowan esamina questo tema in uno studio interculturale dai toni poetici sullo sciamanismo e sull’immaginazione celtica, analizzando i miti, i racconti, gli antichi poeti e narratori celtici e descrivendo le tecniche usate dagli sciamani per accedere all’altra realtà.

Voto:
Recensione
Non avevo mai letto libri di sciamanismo, questo è stato il primo e ne sono rimasta piacevolmente colpita; il libro di Tom Cowan mi ha permesso di appassionarmi all'argomento e, a lettura conclusa, posso dire di voler leggere altro sullo sciamanismo.
Come molti di voi sapranno, sono appassionata di cultura celtica e il fatto che questo saggio parlasse di un aspetto della religiosità di questo popolo mi ha spinto a richiederlo, non sapendo bene cosa aspettarmi. Quello che mi sono ritrovata a leggere è un testo approfondito e ben strutturato, che si legge con la velocità e l'interesse di un romanzo.
Nelle prime pagine l'autore introduce velocemente lo sciamanismo per poi fare un breve excursus della cultura e del popolo celtici nelle sue generalità. Il lettore dunque apprende la personalità dello sciamano e i requisiti che egli deve avere, così come l'iniziazione allo sciamanismo e le caratteristiche principali di questa antica pratica religiosa. Tom Cowan focalizza fin da subito l'attenzione del lettore sullo sciamanismo celtico, che va a integrare la grande spiritualità di un popolo antico che non smette di affascinare e che presenta alcuni punti in comune con un altro popolo dal grande fascino, quello dei nativi americani. Come forse saprete, i Celti avevano un tipo di spiritualità molto vicina alla natura e ai suoi molteplici aspetti; Cowan li analizza tutti, soffermandosi soprattutto sui tratti sciamanici della religiosità celtica.
Dopo averci offerto una visione d'insieme di quelli che sono i fondamenti dello sciamanismo, l'autore analizza paragrafo per paragrafo, capitolo per capitolo, tutta la cultura celtica, facendocela leggere in chiave sciamanica. Il lettore scopre così che i racconti tradizionali, i miti, le leggende e tutto ciò che appartiene al folklore celtico è in realtà da rivedere sotto la luce dello sciamanismo. E' così che l'autore ci racconta le storie dei rapimenti delle fate, delle divinità del pantheon celtico e degli eroi del ciclo arturiano e feniano, facendocele vedere sotto una luce nuova e spirituale. Ma Cowan non si limita a questo: anche i simboli, le usanze e le superstizioni legate ai luoghi vengono riviste e studiate dal punto di vista dello sciamano.
Come dicevo poco sopra, Cowan scrive in modo scorrevole, semplice e chiaro; il suo saggio non è mai noioso, anzi, quasi avvincente. Il suo studio sullo sciamanismo celtico non è mai superficiale, ma profondo e condotto magistralmente.
Nonostante io non avessi mai letto nulla al riguardo, non ho avuto alcuna difficoltà a comprendere i fondamenti dello sciamanismo, anche se credo ci voglia una buona informazione di base sulla cultura celtica prima di affrontare la lettura di questo interessantissimo saggio.
Quella che Cowan ci propone in Il fuoco nella testa è tutta teoria, non troverete tra le sue pagine esercizi pratici sulle tecniche sciamaniche.
E' stato molto interessante, oltre che bello, leggere questo saggio. Trovo che sia vero che i libri della Crisalide cambino qualcosa dentro chi li legge, fino ad ora nessun libro di questa casa editrice mi ha delusa e sono uscita cambiata da ogni lettura. Il fuoco nella testa ha messo in me il seme della curiosità per lo sciamanismo e spero vivamente di riuscire ad approfondirlo molto presto; non mi sarei mai aspettata di avvicinarmi a questo argomento e di interessarmene in questo modo, è stata una piacevole sorpresa e consiglio vivamente a tutti coloro che sono appassionati di cultura celtica, di folklore e di antiche religioni di procurarsi questo libro e leggerlo, perché in esso ho trovato un piccolo, grande gioiello.

Voi che ne pensate? Lo avete letto?




2 commenti:

  1. Penso che si possa imparare da tutto anche da queste filosofie alternative di vita (passami il termine :)). Sono sempre stata molto affascinata dai celti e tutto ciò che riguarda il loro mondo ^^.
    Buona giornata e a presto... Pollysilvia ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che tu abbia apprezzato! ^_^ Un bacione e a presto =)

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...