Etichette

venerdì 20 aprile 2012

Mondo di Cristallo # 23: la Pirite



Buon venerdì a tutti, cari lettori del blog!
Come state? Spero bene :) Oggi vi scrivo per rinnovare l'appuntamento settimanale della rubrica dedicata ai cristalli e alle loro proprietà. Ieri mi è stato regalato una delle pietre che più mi affascinano, la Pirite, dunque oggi ho deciso di presentarvela!

Caratteristiche e curiosità:
La Pirite prende il nome dal termine greco pyros (fuoco) poiché produce scintille se percossa con un pezzo di metallo. Se riscaldato alla fiamma emette una miscela di solfuri dal classico odore di uova marce. Viene spesso confusa con l'oro a causa del suo colore giallo-ottone, e per questo motivo gli è stato attribuito il soprannome di "oro degli sciocchi". La Pirite si trova in bellissimi e perfetti cristalli cubici e richiede attenzione nel maneggiarla a causa della sua fragilità. Poiché si pensava che contenesse realmente del fuoco al suo interno, è stata usata per la produzione di amuleti protettivi o, a fini terapeutici, per riscaldare l’organismo.

Proprietà:
Favorisce la concentrazione e la resistenza mentale; sviluppa l'intelligenza e l'intelletto. Chi la possiede si sente forte e capace di superare ogni sfida e difficoltà. Dona stabilità caratteriale e permette di apparire agli occhi degli altri sempre luminosi, forti, intraprendenti, volenterosi e preziosi. Aiuta a risolvere i problemi familiari e potenzia l'ottimismo. Facilita i rapporti umani e aumenta la solidarietà in ambito lavorativo, fornendo anche senso pratico. La Pirite fa prendere coscienza della vera natura di se stessi e mette in luce gli aspetti positivi e negativi della personalità. Induce il soggetto a rivelare i suoi lati nascosti, rendendolo leale e aperto nei confronti del prossimo. Fa emergere le cause dei conflitti nelle relazioni e permette la loro eliminazione. Aiuta a sopportare il dolore e ad accettare i cambiamenti che sopravvengono nella vita.
La Pirite facilita la comunicazione tra la razionalità e le emozioni, l’intelligenza analitica e la creatività.

Purificazione:
Non deve assolutamente essere messa a contatto con l'acqua, poichè non la tollera. Può essere purificata su un geode di Ametista o di Cristallo di Rocca, può essere posta in un sacchetto di stoffa ben pulito e sotterrato in un barattolo di sale per qualche ora, oppure può essere purificata con l'uso di incensi. Può essere esposta alla luce indiretta del sole. 

Fonti:

- "Il Grande libro della Cristalloterapia", Reto Vital, Xenia grandi economici




7 commenti:

  1. Ciaoooo!!stavo aspettando questa rubrica!!!
    Davvero bella questa pietra!!!
    è molto affascinante!!!comunque dalla foto, non sembra fragile!!!invece lo è!!!
    davvero affascinante!

    RispondiElimina
  2. Ciao ^^ Difatti è molto pesante e compatta come pietra! Non sembra fragile, ovviamente non è tra le più morbide, ma bisogna comunque fare un po' di attenzione nel maneggiarla. Sono contenta che ti piaccia la rubrica, allora tieniti aggiornata che sto preparando uno speciale di 10 giorni dedicato proprio a questa rubrica ^^

    RispondiElimina
  3. Una pietra affascinante! In ambito magico viene usata per attirare il denaro e la fortuna visto il suo aspetto che ricorda l'oro :)

    RispondiElimina
  4. Questa rubrica è la mia preferita, una pietra è più bella dell'altra **

    RispondiElimina
  5. @Claudia: proprio così ^^

    @Anto: grazie!!! Sono contenta che ti piaccia =)

    RispondiElimina
  6. Ciao carissima amica! Sono passata per invitarti al mio nuovo contest!
    http://locandalibri.blogspot.it/2012/04/contest-la-tua-ricetta-segreta.html
    Baci baci...Claudia

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...