Etichette

giovedì 28 gennaio 2016

IllustraMela # 5: Jill Barklem e il mondo di Boscodirovo


Buon pomeriggio, care mele!
Era da tantissimo tempo che non riprendevo in mano la rubrica dedicata agli illustratori (che prima si intitolava Disegnami una storia), per cui ho intenzione di rimediare.
Oggi, infatti, vi parlo dell'illustratrice preferita della mia infanzia (e, perché no? anche dell'età adulta). Sto parlando di Jill Barklem, ideatrice del mondo di Boscodirovo!

Nata a Epping (Essex) nel 1951, vive tutt'ora nella città natale insieme alla sua famiglia. All'età di 13 anni, un problema fisico le impedì di continuare a dedicarsi allo sport, così iniziò a sviluppare un grande spirito di osservazione nei confronti del mondo naturale, cosa che la spinse a iscriversi a una scuola d'arte di Londra. Il suo modello divenne Arthur Rackham, altro illustratore di grande fama da cui Jill prese esempio.
Per ideare e illustrare la sua prima serie di storie, Le quattro stagioni di Boscodirovo, Jill Barklem impiegò ben dodici anni. Come mai tanto tempo per creare una serie per bambini apparentemente molto semplice? L'autrice spiega che la lentezza della realizzazione è dovuta alla sua pignoleria. Infatti (e se conoscete le sue illustrazioni ve ne sarete certamente resi conto), ogni fiore, ogni foglia, ogni pianta è stata da lei disegnata in modo del tutto fedele alla realtà. Jill Barklem non solo si è premurata di disegnare i fiori con l'esatto numero di petali, da brava naturalista, ma anche di assicurarsi che quelle piante crescessero realmente là dove le andava collocando nei suoi disegni. Inoltre, i suoi minuti personaggi sono stati studiati così attentamente che ogni loro azione è stata misurata a dovere, calcolando le possibilità che i piccoli corpicini potevano sopportare.
Tutto questo non fa che rendere le sue illustrazioni ancora più preziose, non trovate?


Quello che ho sempre amato delle illustrazioni di Jill Barklem è proprio la dovizia di particolari e la minuziosità con cui essi sono stati trasposti su carta.


Da bambina perdevo quarti d'ora interi tra le pagine del libro, osservando ogni singolo disegno.
Ogni tavola è un piccolo mondo colmo di meraviglia, pieno di oggetti nascosti che i miei occhi di bambina si divertivano a cercare.


Dai disegni di Jill Barklem trapela il suo amore per la natura, per la vita campestre e l'artigianato. Le sue illustrazioni sono spesso un'accozzaglia di oggetti messi uno sopra l'altro, quasi non ci si capacita di come l'illustratrice sia riuscita a disegnarli tutti!


Che dire poi dei colori? L'acquerello rende l'idea della morbidezza del manto dei topolini, delle coperte soffici o di lana pungente. Le tonalità, quasi sempre calde, sembrano accoglierci con ospitalità nelle tane sovraffollate degli abitanti di Boscodirovo. Le illustrazioni di Jill Barklem mi hanno sempre trasmesso una bella sensazione di familiarità, guardandone i dettagli mi sembrava (e mi sembra tutt'ora) di sentire il profumo dei fiori nei campi o quello delle marmellate, l'odore del grano e del terriccio umido. E' a questa illustratrice che devo il mio amore per i topolini: saranno anche considerati fastidiosi e temuti dai più, ma io non posso che adorarli, poiché mi ricordano quelli della serie di libri che hanno fatto la mia infanzia.


Purtroppo lo spazio qui sull'Albero è esiguo, non posso inserire troppe immagini, ma andate a spulciare su Google, non ve ne pentirete! Sarebbe bello farvele vedere tutte, ma sono davvero un'infinità, per di più una più bella dell'altra.
I libri di Jill Barklem hanno ispirato una serie televisiva destinata ai più piccoli e una serie di gadget, tra cui l'adorabile servizio da tè che agogno da anni, ma che il mio portafoglio non mi permetterà mai di acquistare xD


Con la speranza che queste immagini vi abbiano scaldato il cuore e regalato profumo d'infanzia, vi saluto. Ci leggiamo presto!

5 commenti:

  1. Ciao,
    Volevo sapere se qualcuno sa dirmi in quale libro si trova la prima immagine che si vede sopra...dove la topolina fa la marmellata aiutata da piccoli topolini. Spero qualcuno mi risponda! Grazie!

    RispondiElimina
  2. Ciao Monia! Penso si tratti di "Storia di primavera", ma non ne sono sicura, perché purtroppo è l'unico che non posseggo. Mi dispiace non poterti dare sicurezze!

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Anch'io lo pensavo ma ho comprato il libro con le 4 stagioni e non c'è in nessuna delle stagioni...strano xchè i libri di Jill Barklem nn sono molti e nel libro sono presenti anche Storia d Mare, La Scala Segreta,Avventura sui Monti e Papaverina e i bambini. Vabè, grazie comunque per la risposta! Sei stata gentile!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...