Etichette

venerdì 9 marzo 2012

Mondo di Cristallo # 17: la Malachite



Bentornati sul mio blog, carissimi lettori!
Come tutti i venerdì, eccoci a un nuovo appuntamento con la rubrica dedicata ai cristalli. Anche questa settimana voglio parlarvi di una pietra di colore verde, molto bella e particolare, ma anche molto potente: la Malachite.

Curiosità e caratteristiche:
Il nome di questa pietra è di origine greca, ma la sua derivazione è incerta: potrebbe infatti derivare da "malakos", ovvero "morbido", in relazione alla sua forma e alla sua durezza, oppure ancora da "malake" il nome di un'erba verde. Il suo colore infatti è  il verde, a bande di gradazioni diverse che vanno dal verde tenue ad un verde più intenso e brillante, da un verde malva sino ad arrivare al nerastro, in alternanza con striature e venature trasversali.
La Malachite è una pietra tra le più conosciute e le più citate dalle leggende. Nel corso della storia tutti i regnanti e i guerrieri hanno scelto questa pietra come simbolo di forza e al contempo di intelligenza.
In Egitto veniva usata solo dalle caste nobili.
I copricapo dei Faraoni ne erano orlati per conferire loro saggezza nel governare.
Era considerata la pietra del paradiso e rappresentava la sensualità, la bellezza, la curiosità, il senso estetico e le arti musicali
Pietra considerata sacra ad Afrodite, dea della bellezza, ad Hathor, dea madre egizia, e a Freya, dea dell'amore e della fertilità del pantheon celtico. In tutte le culture è stata il simbolo della divinità femminile, rappresentando la seduzione, la sensualità, il senso estetico e l’amore per il bello e per le arti. 
In passato veniva considerata una potente protezione per i bambini, preservandoli dalle cadute e andando in frantumi in caso di pericolo incombente.
Nel Medioevo, si credeva potesse alleviare i problemi mestruali e facilitare il parto ed era perciò nota come “pietra delle ostetriche”.

Proprietà:
Aumenta l’amore per la bellezza e la sete di conoscenza. Rende la vita intensa e avventurosa. Migliora l’espressione e la facoltà di comprensione, riduce la paura e allontana l’egoismo aiutando a entrare in contatto con gli altri a livello empatico. Aiuta a ridurre i blocchi emozionali ed è utile per far emergere sentimenti a lungo repressi. Ha la capacità  far luce sul nostro mondo interiore, mostrandoci come siamo fatti veramente, senza maschere e senza i veli dietro ai quali spesso ci nascondiamo.
Sviluppa la capacità di osservazione, lo spirito critico e la vivacità di pensiero: il soggetto impara così a gestire in maniera più soddisfacente la realtà quotidiana.
E' un efficace portafortuna, protegge dal malocchio e dagli incidenti, pertanto potrebbe risultare utile tenerne una nella propria automobile.
In caso di perdita di memoria dovuta a traumi, porta a ricordare il passato. 
Espande l’amore universale, ma agisce anche sull’aspetto emozionale; è in grado di agire positivamente sui sogni, rivelando così possibili blocchi inconsci, essendo anche un eccellente equilibratore a tutti i livelli.
Se la pietra viene usata a lungo può succedere che si esaurisca, diventando opaca e spenta. In questo caso è preferibile posarla su una drusa di quarzo ialino o interrarla in un vaso di fiori, per qualche giorno.

Purificazione:
La Malachite, facendosi completamente carico dei nostri mali, si “stressa” facilmente. Per questo motivo è bene pulirla quotidianamente sotto un getto di acqua corrente. Non va purificata con il sale, poichè la danneggia. Può essere esposta alla luce del sole per qualche ora.

Fonti:







2 commenti:

  1. E' una pietra fantastica! ha un colore splendido e intenso, ne ho solo una pietruzza piccolissima, mi piacerebbe averne qualcuna di più grande.. Molto bella,l'apprezzo molto!
    A presto...Sibilla

    RispondiElimina
  2. Sono contenta ti piaccia la Malachite! Piace molto anche a me, ne ho un esemplare di dimensioni abbastanza soddisfacenti e mi fermo spesso a guardarlo, talmente è bello ^^

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...