Etichette

martedì 11 ottobre 2016

Don't worry, be... Apple! #4: Colori d'autunno e improbabili disegni


Bentornate sull'Albero, care mele!
So che sono sempre latitante, ma non posso farci niente: ormai il tempo per stare sul blog è davvero molto poco, ma io cerco di non demordere e di continuare a scrivere in questo angolino ogni volta che ne ho l'occasione, perché ci sono affezionata. Tempo a parte, in questi ultimi due mesi ho avuto  (e ho ancora) seri problemi con la linea internet, per cui, anche nei momenti in cui avrei voluto scrivere un post, non avrei potuto farlo.
Sono felice, oggi, di riuscire ad aggiornarvi un po' con qualche piccola chiacchiera.
Come avevo avuto modo di dirvi quest'estate, mi sto dedicando molto alla casa e alle sue cure. Anche se ormai ci abito da un anno, la sto rivoluzionando pian piano, aggiungendo e spostando cose, cambiando la disposizione delle stanze e facendo da me decori e quadretti per abbellirla e sentirla sempre più mia. Mi piace l'idea di portare le stagioni anche dentro le mura domestiche e, se quest'estate avevo riempito la cucina di erbe aromatiche e profumate da far seccare, i colori dell'autunno sono entrati in casa mia sotto forma di zucche, pannocchie ormai secche e mele succulente.


Ho iniziato anche a fare letture animate e laboratori per bambini in libreria, realizzando un piccolo sogno che avevo da piccola. Se vi interessa la mia esperienza al riguardo, vi invito a leggere il post che ho scritto sul blog di Sogni di Carta, cliccando qui.
Il tempo che rimane lo sto dedicando alla stesura del nuovo romanzo, che ormai volge al termine. La scorsa settimana mi sono accorta di aver superato di gran lunga la metà e mi sono sentita inevitabilmente persa, quasi spezzata, perché presto ci saranno nuovi saluti e nuove lacrime di gioia mista a tristezza per un'altra avventura che sta per concludersi. Non è possibile fare l'abitudine alla meraviglia e alla soddisfazione che si prova, così come alla nostalgia che assale al solo pensiero di dover scrivere, presto o tardi, l'agognata e al tempo stesso temuta parola "fine". Tutte le parole scritte e le emozioni provate durante la stesura presto voleranno via e non saranno più soltanto mie. La mia creatura di carta e inchiostro è un po' come la Gabbianella di Sepúlveda, ansiosa di spiccare il suo primo volo. E io sono la Zorba della situazione, emozionata e timorosa al tempo stesso per tutto quello che mi aspetta. 
Sto continuando anche ad acquistare più libri di quanti potrei mai leggerne, soprattutto con tutti gli impegni che ho. Tra questi c'è "Notre-Dame de Paris" di Victor Hugo, e qui devo fermarmi a raccontarvi un piccolo aneddoto. Sulla prefazione al romanzo si legge: 
"Su Notre-Dame de Paris esiste una leggenda. Si dice che il 25 luglio dell'anno 1830 Hugo fece ritorno a casa con una grossa bottiglia di inchiostro e un ampio vestaglione di foggia vagamente monacale che lo avrebbe coperto dalla testa ai piedi. Si spogliò, chiuse a chiave tutti i suoi vestiti ordinari e fece solenne giuramento di non uscire più finché non avesse portato a termine il libro." 
Ebbene, mi sono detta che dovrei proprio prendere esempio dal caro, vecchio Hugo: dovrei farmi [foca] monaca fino alla fine della stesura del nuovo romanzo, come si vede da questa vignetta che ho disegnato personalmente (sì, lo so, è un disegno elementare, ma quando si tratta di caricature do il peggio di me xD):


Non posso spiegarvi il perché della foca monaca, ma con questo disegnino ho pensato che potrei dare il via (tempo e fantasia permettendo) a una nuova futura rubrica, in cui potrei raccontarvi piccole curiosità di dubbio interesse su di me e sulla mia quotidianità per sorridere un po' della mia incapacità nel disegno e condividere con voi la passione che ho sempre avuto nel fare caricature e vignette su situazioni vissute. Ho usato il condizionale, badate: ogni volta che prometto qualcosa, inevitabilmente non riesco a mantenerla, per cui preferisco mettere le mani avanti xD 
E con questo penso sia tutto. Fatemi sapere se questo post vi è piaciuto e... a presto!
Un abbraccio dalla vostra MelaMirial ;)

2 commenti:

  1. Chissà che emozione stai provando con la chiusura della tua creatura! e i tuoi disegnini sono deliziosi, piacerebbe anche a me essere abbracciata da quella foca simpatica ^^ quindi si, altre vignette sarebbero assolutamente gradite! :)

    RispondiElimina
  2. si le vignette saranno super gradite.mi piace la caricatura

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...