Etichette

venerdì 30 novembre 2012

Recensione: "Un anno con la Luna - 2013" di Lisa Paolucci


Bentornati nella mia Foresta Incantata!
Come avrete potuto notare dalla puntate de Il Gufo Postino di ieri, ho ricevuto dalla casa editrice Eifis un libro-agenda molto atteso. Sto parlando di "Un anno con la Luna - armonia e benessere con i cicli lunari" di Lisa Paolucci. Passo subito a recensirvela!



Casa editrice: Eifis editore

Prezzo: 12,90 euro
Pagine: 226


Argomento:  Un’agenda comoda e pratica grazie alla quale sarà possibile, in modo molto semplice, individuare il momento migliore per svolgere mansioni ed attività, le più svariate. Tagliare i capelli, fare un digiuno, seminare piante e ortaggi, lavare il bucato, sono tutte azioni che compiamo
giornalmente ma che se svolte nel giorno “della luna giusto” ci riusciranno molto meglio e con molta meno fatica! Provare per credere! I lenzuoli verranno più bianchi se lavati nel giorno giusto, i capelli risulteranno più forti se tagliati nei giorni indicati, anche la frutta sarà molto più succosa e profumata se prima di coglierla daremo  un’occhiata a qual’è la giornata migliore!

Voto:


Recensione:
Mi aspettavo un'agenda particoliare sì, ma non così tanto come quella che mi sono ritrovata a sfogliare e a leggere! "Un anno con la Luna" è una guida semplice, pratica ed immediata che vi insegnerà a vivere in armonia con i cicli lunari a partire dalle piccole azioni quotidiane. Lisa Paolucci ci insegna che c'è un tempo per ogni cosa: la cura del corpo, la semina e il raccolto delle piante e dei frutti, le faccende domestiche sono tutte azioni che compiamo ogni giorno e che possono essere più efficaci se affrontate con la Luna giusta.
L'agenda è divisa in tre parti. La prima parte è breve e si presenta prettamente teorica: vengono affrontate alcune pagine di astronomia, in cui vengono spiegati al lettore i moti e i cicli lunari. Si passa subito dopo alla spiegazione del modo in cui la Luna influisca sulla nostra vita, sui segni dello zodiaco e sulla nostra salute, il tutto spiegato in modo semplice con l'aiuto di tabelle ed illustrazioni per facilitare la comprensione del testo. Persino il nostro carattere e la nostra personalità vengono influenzati dalla Luna, in particolare dal cosiddetto "tema natale", ovvero dal transito lunare nello Zodiaco al momento della nostra nascita. In questa prima parte ci vengono dati consigli preziosi anche su come trattare le unghie e come riconoscere i piccoli e grandi malesseri del nostro organismo tramite un'attenta osservazione delle stesse. Ci vengono suggerite piccole ricette su come pulire e trattare i metalli e l'argenteria di casa, e persino su come e quando sia meglio affrontare operazioni chirurgiche, nonchè su quali alimenti facciano meglio al nostro organismo in determinati periodi del mese e quali invece possano risultare dannosi.
La seconda parte è la più ampia, ed è l'agenda vera e propria. Per ogni mese ci viene offerta una pagina di presentazione con la schematizzazione delle fasi lunari, delle ore in cui tramontano e sorgono il Sole e la Luna, delle varie festività (religiose e non) e in più ci viene fornita qualche curiosità riguardante il mese in questione. Le pagine che seguono questa guida introduttiva mensile sono occupate dall'agenda settimanale, in cui vengono riportati una citazione della settimana, le attività ottime da svolgere per quanto riguarda il corpo, la casa e il giardinaggio, alcuni consigli pratici e poi proverbi, spunti per la Meditazione, ricette casalinghe, barzellette... insomma una guida davvero completa, varia ed esaustiva che saprà stupirvi in tutti i sensi!


E... dulcis in fundo, la terza ed ultima parte: si tratta di una schematizzazione essenziale della parte precedente, una sintesi mensile strutturata sotto forma di tabella, facile e velocissima da consultare!
E' un'agenda che mi ha insegnato molto fin dalle primissime pagine. Ho sempre saputo che la Luna influenzasse la nostra vita, ma mai mi sarei aspettata in modo così radicale. Farò tesoro di quest'agenda e dei suoi insegnamenti anche negli anni futuri, e ve la consiglio davvero con molto entusiasmo.


Lights and Shadows # 2


Bentornati nella mia Foresta Incantata!
Oggi inauguro questa rubrica che molti di voi conosceranno con altri nomi, infatti me l'hanno gentilmente ceduta Alice del blog Stargazer's Tides, Rowan del blog Ombre Angeliche e Reina del blog Il Portale Segreto
Si tratta semplicemente di riportare le tre cose migliori (luci) e le tre peggiori della mia settimana (ombre).

Tre luci:

- Io e una mia cara amica stiamo iniziando ad organizzarci per vederci! Siamo lontane e attendiamo questo momento da molto!
- Ho comprato il libro "Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico" di Sepùlveda! L'acquisto mi ha migliorato la giornata, e poi lo desideravo moltissimo!
- Triora: andarci mi fa sentire sempre a casa, soprattutto adesso che per le vie si sente, oltre all'odore del pane appena sfornato, anche quello della legna bruciata dei camini.

Tre ombre:
- Ancora visite mediche... una vera scocciatura, uff!
- I litigi: non li sopporto!
- Detesto non essere compresa, soprattutto da chi mi sta vicino. Sono una persona molto riservata e questo non facilita le cose e sono anche molto sensibile. Queste due cose però spesso vengono fraintese e io odio quando succede!

E adesso ditemi: quali sono le tre luci e le tre ombre della vostra settimana?

giovedì 29 novembre 2012

Il Gufo Postino # 15


Bentornati in questa Foresta Incanta, creature del bosco!
Torno sul blog con questa rubrica, che altro non è che la mia versione di "In my mailbox". Per chi ancora non la conoscesse, ecco di cosa si tratta: il Gufo Postino consiste nel presentare i libri acquistati, regalati, prestati o ricevuti.... per rendere più accattivante la presentazione, io e la mia sorellina Yvaine del blog Il Pozzo dei Sussurri abbiamo pensato di lasciarvi, insieme alla trama, anche l'incipit dei libri in questione, di modo da darvi un piccolo assaggino ^^ La rubrica verrà postata da me il giovedì, ovviamente i giovedì in cui il Gufo Postino mi avrà mandato qualcosa =)
Ed ecco a voi i libri che mi sono stati recapitati dal Gufo questa settimana; il primo lo ricorderete... Lo avevo inserito nella rubrica Wishing Books proprio la settimana scorsa! Inutile dirvi quanto io sia felice!!! Il secondo è frutto di uno scambio su aNobii e il terzo mi è stato inviato dalla casa editrice Eifis, con cui collaboro.

Trama:
A Monaco, Max è cresciuto insieme al suo gatto Mix, con cui ha un legame molto profondo. Raggiunta l'indipendenza dai genitori, Max va a vivere da solo portandosi dietro l'amato gatto. Il suo lavoro, purtroppo, lo porta spesso fuori casa e Mix, che sta invecchiando e perdendo la vista, è costretto a passare lunghe ore in solitudine. Ma un giorno sente provenire dei rumori dalla dispensa e intuisce che dev'esserci un topo... 

Incipit:
Potrei dire che Mix è il gatto di Max, oppure che Max è l'umano di Mix, ma come ci insegna la vita non è giusto che una persona sia padrona di un'altra persona o di un animale, quindi diciamo che Max e Mix, o Mix e Max, si vogliono bene.


Trama:
Aislinn vive con la nonna in una cittadina della provincia americana. La sua vita assomiglia a quella di milioni di ragazze, se non fosse che ha il potere di vedere le fate. Fate malvagie che infestano la città, creature pagane, maliziose e lascive che si presentano in bande a fare dispetti, divertendosi alle spalle degli umani. Aislinn ha imparato a proteggersi da loro facendo finta di non vedere, seguendo i consigli della nonna: non guardare le fate invisibili, non rivolgere loro la parola e non attirare mai la loro attenzione. Ma quando alcuni esseri fatati cominciano a seguirla da vicino, le regole diventano impossibili da rispettare e lei confessa il segreto alla persona più cara che ha: Seth, diciotto anni, piercing e il vagone di un treno abbandonato come casa, un ragazzo verso cui prova sentimenti che vanno al di là dell'amicizia. Il loro legame sarà messo a dura prova da Keenan, Re dell'Estate e guida del Regno Fatato, che vede in Aislinn la destinata a diventare la compagna della sua vita. Per lei diventa sempre più difficile allontanarlo, resistere alla sua bellezza abbagliante, ignorare quella strana e calda alchimia che la scuote in ogni parte. Il cuore di Aislinn è diviso: dovrà fare la sua scelta, in un conflitto tra amore eterno e amore terreno.  

Incipit
Il Re dell'Estate le s'inginocchiò davanti. "E' questa la tua scelta? Accetti il rischio del gelo dell'inverno?"
Lei lo guardò, guardò il ragazzo di cui si era innamorata da qualche settimana. Non si sarebbe mai sognata che non fosse umano, ma adesso brillava come se vampe di fuoco gli tremolassero sotto la pelle ed era uno spettacolo tanto bello è inconsueto che non riusciva a distogliere gli occhi.

Argomento:
Un’agenda comoda e pratica grazie alla quale sarà possibile, in modo molto semplice, individuare il momento migliore per svolgere mansioni ed attività, le più svariate. Tagliare i capelli, fare un digiuno, seminare piante e ortaggi, lavare il bucato, sono tutte azioni che compiamo
giornalmente ma che se svolte nel giorno “della luna giusto” ci riusciranno molto meglio e con molta meno fatica! Provare per credere! I lenzuoli verranno più bianchi se lavati nel giorno giusto, i capelli risulteranno più forti se tagliati nei giorni indicati, anche la frutta sarà molto più succosa e profumata se prima di coglierla daremo  un’occhiata a qual’è la giornata migliore!


Incipit:
Ci sono varie ipotesi sulle origini della Luna. La teoria più accreditata, o dell'impatto gigante, ritiene che la Luna sia stata generata dal nostro pianeta: essa si sarebbe formata come conseguenza della collisione tra la Terra - quando essa era nella prima fase della sua formazione ed ancora calda - e un planetoide (chiamato a volte Theia) delle dimensioni approssimative di Marte. 
 
E voi? Cosa avete ricevuto dal vostro Gufo Postino questa settimana?


mercoledì 28 novembre 2012

Wishing Books # 19

 
Bentornati nella mia Foresta Incantata!
Il mercoledì è dedicato ai desideri libreschi qui sul blog e anche questa volta la fata dei desideri viene a farmi visita. Ed ecco dunque che nasce questa rubrica!
Di cosa si tratta? In Wishing Books vi presento un libro che desidero più o meno ardentemente, spiegandovi il motivo per cui lo vorrei e magari anche che cosa mi aspetto dal libro in questione.
 
Vorrei, vorrei...
 
Autore: Henry H. Neff
Casa Editrice: Mondadori
Prezzo: 18,00 euro
Pagine: 421
 
Trama:
In un angolo nascosto del Chicago Art Institute, il dodicenne Max McDaniels scopre un antico arazzo celtico sbiadito e rovinato. Mentre lo guarda, l'arazzo comincia a risplendere di un bagliore dorato. Max non lo sa ancora, ma quel bagliore è un segnale per qualcuno. Un segnale che indica che un ragazzo "speciale" è stato localizzato. Poco tempo dopo, Max riceve l'invito a iscriversi a una particolarissima scuola privata, nel New England, la Rowan Academy. Qui, Max e gli altri apprendisti con un certo "potenziale" vengono ospitati in camere che cambiano magicamente forma e a ciascuno di loro viene assegnato un animale da compagnia. A Max toccherà l'ultimo lymrill rimasto al mondo, una piccola creatura notturna che lancia strilli molto acuti. Mentre i nuovi studenti si esercitano a coltivare i loro poteri, altri ragazzini superdotati e agenti del bene cominciano a scomparire. Presto Max, che sviluppa un'insolita capacità di accrescere le sue già notevoli capacità fisiche, sarà pronto a combattere contro Astaroth, il Male che vuole impadronirsi del mondo.  
 
Perchè desidero questo libro?
Sì, lo so, dalla trama sembra un po' un libricino alla "Harry Potter", ma a me non importa che possa essere poco originale. Le trame del genere avranno sempre per me un fascino particolare. Mi incuriosisce e so che probabilmente la storia contenuta in questo libro sarà semplice e forse un po' scontata, ma vorrei leggerla comunque. E poi... la copertina non è magnifica?


Quanto desidero questo libro?
Cosa mi aspetto da questo libro?
Mi aspetto magia, amicizia e un pizzico di mistero, che in storie come queste non guasta mai. Spero che possa sorprendermi, nonostante la trama, che sembra comune ad altre storie già lette da me.

Voi lo avete letto? Cosa ne pensate?



martedì 27 novembre 2012

Teaser Tuesday # 35: "Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico" di Luis Sepùlveda

 
Bentornate nella mia Foresta Incantata, creature del bosco ^^
Eccomi di nuovo qui, a pubblicare un post di questa carinissima rubrica. Prima di cominciare, ricordo a tutti gli ingredienti che la costituiscono:

- il libro che stai leggendo
- una pagina aperta a caso
- copiane un pezzo evitando accuratamente gli spoiler
- rivelare autore e titolo del libro

Il brano di oggi è tratto dal libro "Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico" di Luis Sepùlveda:

"In effetti, signor gatto, mi ha scoperto: sono un topo e le assicuro che sono anche uno dei più interessanti che ci siano in giro. benchè come sapore se ne trovino di assai migliori. Se le dico la verità, soltanto la verità, senza tenere per me alcun segreto... vinco qualche premio?"
Prima di rispondere, Mix alzò la zampa e lasciò libero il topo.
"So che sei un topo, anzi so che sei il topo che vive in cima alla libreria. Ti sento tutti i giorni quando scendi, vai alla dispenza e mangi i cereali che sono caduti. Come sai, non ci vedo, ma le orecchie e il naso mi aiutano a scoprire cosa succede. Dimmi un po', non hai paura di me?"

(pag. 35)


lunedì 26 novembre 2012

Settimana Stregata # 1

Bentornati nella mia Foresta Incantata!
Oggi inauguro una nuova rubrica che molti di voi già conoscono, serve forse più a me che a voi, e vi terrà aggiornati sugli appuntamente settimanali del blog. 
Il Natale si avvicina, e in occasione delle feste e del raggiungimento dei 150 followers sto cercando di preparare per voi quache sorpresa, quindi tenetevi aggiornati, a partire da questa settimana troverete alcune novità qui sul blog ;)

Questa settimana, salvo imprevisti, troverete nella mia Foresta:

Buon inizio settimana a tutti!

domenica 25 novembre 2012

L'Eco della Foresta # 7: anteprime "La rivincita delle mogli" e "Nightschool"


Buona domenica a tutti voi! 
L'Eco della Foresta è una rubrica occasionale, creata da me e Reina del blog Il Portale Segreto, che verrà pubblicata di domenica, in cui presenteremo i libri di prossima pubblicazione o interessanti novità libresche. 
Guardate un po' cosa uscirà in libreria proprio questa settimana...

* * *
La vendetta può essere più frizzante dello champagne
Mai sottovalutare l'ira di una donna!

Titolo: La rivincita delle mogli
Autore: Anna Lou Weatherley
Casa Editrice: Newton Compton
Prezzo: 9,90 euro
Pagine: 512
Pubblicazione: 29 novembre

Trama: Borse e scarpe griffate, gioielli, vacanze esotiche, interventi estetici, carte di credito: Imogen, Calgary e Yasmin, tre amiche che abitano nell’esclusivo quartiere londinese di Chelsea, sembrano condurre un’esistenza perfetta. Ma la vita, anche nei quartieri alti, non è soltanto fatta di bottiglie di champagne, di feste e cocktail a bordo piscina. Imogen, bellissima ex modella, ha sposato un uomo manipolatore e autoritario; Calgary, che un tempo dirigeva riviste femminili glamour, ha rinunciato alle sue ambizioni per amore e ora è costretta a chiudere più di un occhio sulle scappatelle del marito, mentre l’esuberante Yasmin ha sposato un ricco e informe matusalemme per tentare di scoprire la verità su un segreto che la tormenta da anni... Tra pranzi annaffiati di champagne e sessioni di shopping sfrenato, le tre donne si rendono conto ben presto che ci sono cose che il denaro non può comprare né risarcire e decidono che è ora di unire le forze per vendicarsi dei loro dispotici uomini. L’audace piano travolgerà la loro vita portando alla luce scandali e bugie, ma Imogen, Calgary e Yasmin sono pronte ad andare fino in fondo e a rischiare tutto pur di riprendere in mano il loro destino.

* * *
Il fenomeno editoriale dell'anno.
Un thriller agghiacciante, che vi farà impazzire per la curiosità e mangiare le unghie per la tensione.  

Titolo: Il segreto del bosco - Nightschool
Autore: C.J. Daugherty
Editore: Newton Compton
Collana: Vertigo
Pagine: 448
Prezzo: € 9,90
Data di uscita: 29 novembre

Trama:  Allie Sheridan è a pezzi. Va male a scuola, il fratello è scappato di casa ed è appena stata arrestata per l’ennesima volta. Anche i genitori ne hanno abbastanza e sono determinati a mettere la parola fine ai suoi comportamenti ribelli. Per allontanarla dalle amicizie pericolose e metterla in riga una volta per tutte, decidono di iscriverla a un collegio per ragazzi difficili, la Cimmeria Academy. Una scuola decisamente sui generis, con un regolamento molto rigido e dalla quale sono banditi cellulari, televisione e computer. Gli studenti della Cimmeria Academy sono uno strano gruppo di ragazzi particolarmente dotati, privilegiati ma anche indisciplinati e Allie si sente subito a suo agio tanto da fare amicizia con alcuni di loro. C’è Carter, affascinante ma dalla pessima reputazione; la fragile Jo, destinata a diventare la sua migliore amica, e Sylvain, un inquietante ragazzo francese a cui nessuno riesce a dire di no. Ma il collegio la notte si anima e apre le sue porte alla Night School, una società segreta le cui attività sono un mistero per molti studenti… Si susseguono episodi inquietanti fino alla morte di una ragazza al ballo d’estate, ed è proprio allora che Allie comincia a capire che la scuola nasconde dei segreti inimmaginabili. Anche i suoi genitori sono coinvolti in qualcosa di poco chiaro e le hanno mentito sul quel posto e sulla scomparsa del fratello. Ma perché? Di chi può realmente fidarsi? E cosa accade davvero alla Cimmeria Academy, quando cala la notte?


Voi? Che ne pensate?


sabato 24 novembre 2012

Segnalazione Giftaway

Bentornati nella mia Foresta Incantata e buon fine settimana!
Oggi passo velocemente per segnalarvi ben due Giftaway. Ma mia sorellina e gemellina di blog Yvaine ha messo in palio sul suo spazio virtuale, Il Pozzo dei Sussurri, ben due libri per festeggiare con voi il secondo anniversario del suo blog, ma anche il Natale che si avvicina.
In palio per i vincitori ci sono i libri "L'orribile Karma della formica", di cui vi ho parlato molte volte qui nella mia Foresta, e un classico natalizio, "Pattini d'argento". Che aspettate? Passate subito da lei per scoprire come potervi aggiudicare questi fantastici premi! Vi lascio qua sotto i banner dei Giftaway, se vi cliccate sopra potrete accedere direttamente alle pagine del suo blog dedicate all'iniziativa! Partecipate numerosi, mi raccomando!

Create your own banner at mybannermaker.com!


Create your own banner at mybannermaker.com!


venerdì 23 novembre 2012

Lights and Shadows # 1


Bentornati nella mia Foresta Incantata!
Oggi inauguro questa rubrica che molti di voi conosceranno con altri nomi, infatti me l'hanno gentilmente ceduta Alice del blog Stargazer's Tides, Rowan del blog Ombre Angeliche e Reina del blog Il Portale Segreto
Si tratta semplicemente di riportare le tre cose migliori (luci) e le tre peggiori della mia settimana (ombre).

Tre luci:

- Le letture: sono davvero soddisfacenti ultimamente!

- I preparativi natalizi del blog: sono tanti e un po' impegnativi, però mi sto divertendo e lo faccio con piacere.

- La Natura: come avrete notato dal post di Lost in Nature, questa settimana ho assistito ad uno spettacolo meraviglioso! Sono andata anche a camminare nel bosco... che meraviglia!

Tre ombre:

- Le ginocchia: mi fanno male da quasi una settimana, in montagna ho fatto salite e discese molto ripide e ne ho risentito.

- La noia: spesso sto a casa e di conseguenza in alcuni momenti della giornata la noia mi assale e mi impedisce di fare qualsiasi cosa.

- Le visite mediche: mi mettono sempre molta ansia!

E adesso ditemi: quali sono le tre luci e le tre ombre della vostra settimana?


giovedì 22 novembre 2012

Recensione: "L'eleganza del riccio" di Muriel Barbery


Bentornate nella mia Foresta Incantata, creaturine del bosco! 
Anche oggi vi propongo una recensione, avete visto? Sto recuperando ;) Proprio lunedì, insieme a "Chakra" di Loretta Zanuccoli, ho terminato anche "L'eleganza del riccio" di Muriel Barbery, un libro che mi ha veramente sorpresa. Ma non voglio tenervi sulle spine, quindi ecco qui la mia recensione.



Pagine: 318
Casa editrice: edizioni e/o
Prezzo: 12,90 euro

Trama: Parigi, rue de Grenelle numero 7. Un elegante palazzo abitato da famiglie dell'alta borghesia. Ci vivono ministri, burocrati, maitres à penser della cultura culinaria. Dalla sua guardiola assiste allo scorrere di questa vita di lussuosa vacuità la portinaia Renée, che appare in tutto e per tutto conforme all'idea stessa della portinaia: grassa, sciatta, scorbutica e teledipendente. Niente di strano, dunque. Tranne il fatto che, all'insaputa di tutti, Renée è una coltissima autodidatta che adora l'arte, la filosofia, la musica, la cultura giapponese. Cita Marx, Proust, Kant... dal punto di vista intellettuale è in grado di farsi beffe dei suoi ricchi e boriosi padroni. Ma tutti nel palazzo ignorano le sue raffinate conoscenze, che lei si cura di tenere rigorosamente nascoste, dissimulandole con umorismo sornione. Poi c'è Paloma, la figlia di un ministro ottuso; dodicenne geniale, brillante e fin troppo lucida che, stanca di vivere, ha deciso di farla finita (il 16 giugno, giorno del suo tredicesimo compleanno). Fino ad allora continuerà a fingere di essere una ragazzina mediocre e imbevuta di sottocultura adolescenziale come tutte le altre, segretamente osservando con sguardo critico e severo l'ambiente che la circonda. Due personaggi in incognito, quindi, diversi eppure accomunati dallo sguardo ironicamente disincantato, che ignari l'uno dell'impostura dell'altro, si incontreranno solo grazie all'arrivo di monsieur Ozu, un ricco giapponese, il solo che saprà smascherare Renée.

Voto:
Recensione:
L'eleganza del riccio è un romanzo che può piacere come no. Molti lo adorano, altri lo disprezzano, ma a mio parere è solo una questione di sensibilità ai temi trattati. E' un libro che sa insinuarsi a tradimento nei cuori degli animi più sensibili e che fa breccia nel cuore di chi ama le piccole cose, la letteratura, la filosofia e l'arte in generale. 
La storia ci viene narata in prima persona al verbo presente da Renée, portinaia di un palazzo abitato da famiglie della nobiltà aristocratica parigina, e da Paloma, ragazzina dodicenne dalle idee stravaganti e dall'aria un po' saccente, la cui famiglia abita nello stesso palazzo in cui lavora la portinaia. I punti di vista all'interno del romanzo sono quindi due, entrambi al femminile. I capitoli sono brevi e il filo della narrazione passa un po' tra le mani di Renée, un po' in quelle di Paloma, permettendo al lettore di cambiare prospettiva di tanto in tanto. La prima narra le sue avventure giornaliere in modo filosofico, servendosi di un'ironia quasi velata, mentre a Paloma spetta il sarcasmo. Le due protagoniste sono accomunate dal fatto che entrambe dimostrano alla società di essere quello che ci si aspetta esattamente da loro: una portinaia ignorante e teledipendente l'una e una bambina ingenua ed insignificante l'altra. Le loro vicende sono ambientate quasi esclusivamente all'interno del palazzo signorile in cui abitano, solo di rado usciamo dal condominio che tiene impegnate notte e giorno le due protagoniste con le loro considerazioni sul senso della vita e sull'inutilità delle azioni dei vari condomini. L'arrivo di un ricco signore giapponese, Kakuro Ozu, sconvolgerà non solo la vita delle due protagoniste, ma anche quella dell'intero condominio. Tra pettegolezzi, aforismi e riflessioni sull'arte e sulla vita, finalmente Renée uscirà allo scoperto, mostrando un lato di sè che neppure il lettore sapeva esistesse.
Esilarante e profondo, filosofico e spensierato, L'eleganza del riccio sa come conquistare il pubblico di lettori. Racchiude infatti temi importanti, che ognuno di noi può affrontare nella vita di tutti i giorni, e li presenta al lettore con una semplicità quasi disarmante. Questo romanzo ci interroga di continuo sul senso della vita, sul vero significato della bellezza, ci insegna che le apparenze ingannano e che spesso le cose in cui crediamo o che pensiamo siano importanti sono in realtà futili e vane, critica inoltre la ricchezza e l'indifferenza senza mezzi termini.
Il linguaggio è ironico e ricco di figure retoriche, spesso elaborato, solo poche volte semplice e immediato. In molti non apprezzano questo genere di scrittura, ma personalmente l'ho trovata molto esilarante e diversa dal solito, una lettura leggera ma non troppo, poichè ricca di citazioni provenienti dalla letteratura e dalla filosofia. Io stessa non sono riuscita a coglierne tutte le sfumature, tuttavia lo considero assolutamente geniale. Nonostante il linguaggio sia così arzigogolato, le pagine scorrono via velocemente, complice il fatto che i capitoli siano molto brevi e di conseguenza "uno tira l'altro". Il colpo di scena finale sorprende il lettore, cogliendolo del tutto impreparato, cambiando completamente la visione che ci si era fatti precedentemente del romanzo.
Ho trovato il titolo davvero molto azzeccato, sebbene prima non lo comprendessi, e anche la copertina non è poi così male considerando il contenuto del romanzo. L'apparenza inganna, e così sotto gli aculei di un riccio che dall'esterno appare chiuso e impenetrabile, può nascondersi una raffinata eleganza dell'animo che solo persone sensibili possono scoprire.
Questo libro mi ha sorpresa sotto molti aspetti: pensavo di avere tra le mani una lettura leggera, un libricino spensierato e invece alla fine mi sono ritrovata con la testa affollata di pensieri e riflessioni. Alcuni libri fanno pensare a lungo anche dopo averli conclusi e lasciano dietro di sè quella sensazione di confusione e stordimento, facendo breccia nei cuori dei lettori come un fulmine a ciel sereno. Mi sento di dare a questo libro cinque stelline, il massimo, per i messaggi in esso contenuti e per la freschezza con cui vengono trattati, senza mai farli pesare al lettore ma facendolo riflettere quasi inconsapevolmente. E' un voto che solitamente assegno ai libri che andranno ad aggiungersi alla lista dei miei preferiti, questo non lo diventerà, però è un volumetto che merita davvero poichè offre degli spunti di riflessione degni di una valutazione positivissima! 

Da questo libro è stato tratto un film, "Il riccio", di cui vi lascio qui sotto il trailer.

 
Io non l'ho visto, non so come sia, per cui al momento non posso recensirvelo. Detto questo io vi saluto, spero che la mia recensione vi sia piaciuta. A presto!


mercoledì 21 novembre 2012

Lost in Nature # 10


Bentornate nella mia Foresta Incantata, creature del bosco!  Come sempre, prima di cominciare ricordo a tutti voi di cosa tratta questa rubrica.
 
Grazie a "Lost in Nature", vi accompagnerò tenendovi per mano nei luoghi incantati in cui mi condurrano i miei passi e che intrappolerò eternamente nella mia macchina fotografica. Le immagini saranno accompagnate da frasi, scritte di mio pugno o tratte dalla letteratura e dalla poesia, oppure ancora da un "resoconto di viaggio". Questa rubrica non ha cadenza fissa, la pubblicherò occasionalmente, ogni qualvolta avrò qualcosa da raccontarvi o un posto in cui guidarvi.

Se nella scorsa puntata vi ho fatti diventare piccoli piccoli per farvi guardare più da vicino i fiori di Zafferano, oggi invece voglio portarvi sulle nuvole, oltre le cime degli alberi della mia Foresta! Forse penserete che vi sballotto di qua e di là, un po' rasoterra e un po' a sfiorare il cielo, ma credetemi, ne vale davvero la pena!!!
La vostra fata Mirial qualche giorno fa è andata a Monte Ceppo, luogo di cui vi avevo già parlato qualche tempo fa. Da lassù si gode di un panorama mozzafiato, ma io non potevo minimamente immaginare cosa avrei visto una volta arrivata là. C'ero stata già una volta, all'inizio di quest'anno, ed ero rimasta incantata a guardare l'orizzonte e il susseguirsi di vallate, creste montuose e mare dinnanzi a me. Ma questa volta è stato tutto diverso! 
La strada per arrivare a Monte Ceppo era degna di un dipinto: gli alberi spogli avevano lasciato cadere il loro manto rosso di foglie al suolo, creando un tappeto uniforme ed interrotto solo dall'asfalto della strada. Il bosco, a tratti talmente fitto da risultare buio e cupo, a tratti rado e luminoso, sembrava surreale, uno di quei luoghi che esistono solo nelle fiabe. Il sole stava calando e tingeva di un rosa acceso i monti circostanti, che sfumavano poi a valle in un freschissimo ed intenso azzurro cielo. Tra una vetta e l'altra, sempre a valle, si insinuava una nebbiolina leggera che si estendeva come un manto su tutto il paesaggio sottostante a me. Più continuavo a salire di quota, più mi sentivo pervadere il cuore da un'immensa meraviglia, ma non era ancora niente paragonato a quello che ho visto poco dopo.
Mi è bastato svoltare una curva per ritrovarmi in un posto magico, surreale, ai limiti della realtà! 
Sotto di me si estendeva un vero e proprio mare di nuvole che ricopriva l'intera vallata, lasciando emergere la vetta su cui mi trovavo e poche altre cime, che apparivano come veri e propri isolotti in mezzo al mare. Il cielo era al crepuscolo e sfumava dal rosa al giallo, fino a stemperare nell'azzurro. Da un lato c'era il sorriso della Luna crescente, dall'altro la vetta di un colle che spuntava dalle nuvole, sembrava Avalon!
Le foto non rendono giustizia alla bellezza cui ho assistito.
Il mare di nuvole avvolgeva tutto sotto di me e per la prima volta nella mia vita mi sono sentita fuori dal mondo, lontana dalla Terra, sospesa in un non-luogo meraviglioso. Mi sembrava di essere in un luogo eterno, dove la pace regnava sovrana e dove non esistevano più il tempo e lo spazio. Una pace indescrivibile si è impossessata di me portandomi quasi alla commozione davanti a tanta bellezza! Non riesco a descrivervi il movimento delle nuvole... era lento, ma somigliava al mare in burrasca, in alcuni punti invece sembrava formare cascate silenziose e tremendamente belle. Insomma, uno spettacolo che non si vede esattamente tutti i giorni! Penso che sia proprio il caso di dirlo: ho toccato il cielo con un dito! Era un po' come volare, come essere su un aereo, con la differenza che io potevo sentire il freddo sulla mia pelle e potevo ascoltare il silenzio, sentire l'odore di terra umida arrivare alle mie narici... 
Per concludere la giornata in bellezza poi, scendendo da quel paradiso per tornare a casa, mi sono imbattuta in un piccolo capriolo che mi ha attraversato la strada. Che meraviglia la Natura! E pensare che l'uomo non se ne cura affatto...
Con questo io concludo questo post e spero di avervi regalato un angolo di cielo!
A presto! 

 

Wishing Books # 18

 
Bentornati nella mia Foresta Incantata!
Il mercoledì è dedicato ai desideri libreschi qui sul blog e anche questa volta la fata dei desideri viene a farmi visita. Ed ecco dunque che nasce questa rubrica!
Di cosa si tratta? In Wishing Books vi presento un libro che desidero più o meno ardentemente, spiegandovi il motivo per cui lo vorrei e magari anche che cosa mi aspetto dal libro in questione.
 
Vorrei, vorrei...
 
Autore: Luis Sepùlveda
Casa editrice: Guanda
Prezzo: 10,00 euro
Pagine: 150

Trama:
A Monaco, Max è cresciuto insieme al suo gatto Mix, con cui ha un legame molto profondo. Raggiunta l'indipendenza dai genitori, Max va a vivere da solo portandosi dietro l'amato gatto. Il suo lavoro, purtroppo, lo porta spesso fuori casa e Mix, che sta invecchiando e perdendo la vista, è costretto a passare lunghe ore in solitudine. Ma un giorno sente provenire dei rumori dalla dispensa e intuisce che dev'esserci un topo... 
 
Perchè desidero questo libro?
 
Non ci sarebbe neppure da chiederlo! Ho adorato "Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare", uno dei primi libri che lessi da bambina e che mi è rimasto sempre nel cuore. Letto e riletto, consumato fino all'osso, ne ho adorato tutti i personaggi, dal primo all'ultimo. Come posso non desiderare anche questo "seguito" dello stesso autore? No, non posso decisamente lasciarmelo scappare!
 
Quanto desidero questo libro?
Cosa mi aspetto da questo libro?
 
Mi aspetto di tornare bambina e di ritrovare la semplicità del primo libro. Spero che sia all'altezza de "La Gabbianella e il Gatto" e spero che possa piacermi altrettanto, nonostante io sia ormai cresciuta ;) 

Con questo si conclude anche questa puntata di Wishing Books. Voi che ne pensate?Lo leggerete?


martedì 20 novembre 2012

Teaser Tuesday # 34: "Eterna" di Victoria Alvarez

 
Bentornate nella mia Foresta Incantata, creature del bosco ^^
Eccomi di nuovo qui, a pubblicare un post di questa carinissima rubrica. Prima di cominciare, ricordo a tutti gli ingredienti che la costituiscono:

- il libro che stai leggendo
- una pagina aperta a caso
- copiane un pezzo evitando accuratamente gli spoiler
- rivelare autore e titolo del libro

Il brano di oggi è tratto dal libro"Eterna" di Victoria Alvarez:

Le fitte al petto le permettevano a malapena di respirare. I tremiti del respiro, che le usciva dolorosamente dalle labbra, la costrinsero a chinarsi sul centrino di pizzo che rivestiva il mobile a specchiera. Era un regalo di Heather, sebbene Annabel fosse così debole da non notare nemmeno che lo stava bagnando con le proprie lacrime. Sembrava che tutta la stanza le girasse intorno. Stringeva in mano la boccetta d'argento lavorato che conteneva la sua inseparabile digitalina. Si allungò sulla sedia per raggiungere il bicchiere d'acqua riposto accanto alla spazzola per capelli e vi mise sei gocce rosse. Come aveva fatto a non accorgersi che erano già passate le cinque del pomeriggio? Per quanto Annabel fosse stanca dopo le sedute, come aveva potuto dimenticare cosa sarebbe accaduto se avesse saltato anche solo una dose, dopo tutti gli anni di malattia?

(pag. 134)


Libri che... # 5


Bentornati nella mia Foresta Incantata!
Già da qualche settimana io e la mia gemellina Reina del blog Il Portale Segreto abbiamo inaugurato insieme "Libri che...", una rubrica che ci terrà compagnia a martedì alterni e che consiste nel presentarvi fino a un massimo di sette libri inerenti uno stesso tema scelto di volta in volta da noi. Per ognuno di essi spiegheremo brevemente i motivi che ci hanno indotto a sceglierlo. Se volete partecipare, potete postare i vostri libri inerenti al tema della settimana in un commento sotto al post =)
Il tema da noi scelto questa settimana è:
Libri che... hanno trasformato in un film
I libri trasformati in film sono davvero moltissimi, io ne ho scelti solo sette per voi.
La saga di Harry Potter di J.K. Rowling: ormai tutti lo sapete. Ho amato molto questo libro, tanto che a inizio anno ho riletto tutti i libri della saga e li ho recensiti qui sul blog. I film non mi hanno soddisfatta pienamente, solo i primi sono stati degni del libro e anche l'ultimo capitolo non è stato trasposto poi così male sul grande schermo.
"Stardust" di Neil Gaiman: anche questo è un libro che ho amato molto da piccola, e spero di poterlo rileggere il prossimo anno. Amo molto anche il film che ne è stato tratto, anche se non è del tutto fedele al libro.

"I Pilastri della Terra" di Ken Follett: è uno dei miei libri preferiti. Più che un film, ne hanno tratto un telefilm di quattro puntate, fatto abbastanza bene ma non fedele al libro. Alcuni personaggi non sono stati interpretati come dovevano dagli attori e gli avvenimenti sono stati spesso cambiati, persino il finale risulta diverso. Un film che potrebbe piacere a chi non ha letto il libro, ma per certi aspetti imperdonabile per i lettori che invece hanno amato il libro.

"La leggenda di Earthsea" di Ursula K. Le Guin: non ho ancora avuto modo di leggere il libro purtroppo, ma spero di farlo molto presto. Tuttavia ho visto il film e mi è piaciuta molto la storia. Gli effetti speciali lasciano un po' a desiderare, però non è male!

"Cuore d'Inchiostro" di Cornelia Funke: adoro questo libro e tutta la trilogia del mondo d'inchiostro, ve l'ho già detto in tutti i modi. Dal primo libro è stato tratto l'omonimo film, davvero molto bello. Gli attori sono assolutamente perfetti! Sì, forse la trama non è fedelissima, però a me è piaciuto davvero.
"Intervista col vampiro" di Anne Rice: anche questo è uno dei miei libri preferiti, qui si che si narra di vampiri con la V maiuscola! Anche il film è fatto molto bene, rende in modo quasi perfetto le atmosfere del libro, anche se io non avrei dato il ruolo di Lestat a Tom Cruise, non ci sta bene per niente. Il film rimane abbastanza fedele alla trama del libro.
"Storia di una Gabbianella e del Gatto che le insegnò a volare" di Luis Sepùlveda: questo libricino ha fatto la storia della mia infanzia, l'ho amato e riletto non so quante volte! A scuola ne avevamo fatto persino una recita... che dolci ricordi! Se il libro mi ha entusiasmato, il film lo ha fatto forse ancora di più. Essendo bambina, vedere i personaggi del mio libro preferito sullo schermo della tv mi emozionava ogni volta che li guardavo.

Con questo si conclude anche questo apppuntamento di "Libri che...". Voi avete visto i film dei libri che vi ho elencato sopra? Che cosa ne pensate?


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...